0 Shares 17 Views
00:00:00
18 Dec
Senza categoria

Arrivano i pannolini hi-tech. Avvisano le mamme quando sono pieni

LaRedazione - 16 luglio 2013
LaRedazione
16 luglio 2013
17 Views

In un mondo in cui i gadget tecnologici stanno diventando sempre più numerosi e vari, ecco la novità del momento: i pannolini hi-tech, ovvero in grado di segnalare alle mamme qual è il momento giusto per cambiare il bambino. Si tratta dell’ennesima e stravagante esagerazione, oppure di un sistema efficace per riuscire a migliorare i tempi della propria vita da genitore? Andiamo con ordine: l’idea nasce dalla Pixie Scientific, azienda che ha già dato un nome a questo nuovo brevetto, ovvero Smart Diapers.

I pannolini intelligenti, non solo riescono ad avvertire su quando è il momento esatto per cambiare il bambino, evitando così distrazioni ed attese che possono causare al piccolo rossori ed irritazioni, ma sono anche dotati di uno speciale codice QR in grado di informare il genitore sul reale stato di salute del bambino. I codici QR sono ormai utilizzati in larga misura, per la precisione da quando il boom degli smartphone è diventato collettivo: per chi non lo sapesse, si tratta di quadrati con dentro disegnati degli speciali codici, che inquadrati con lo smartphone, fanno partire speciali applicazioni dedicate.

Nel caso degli Smart Diapers, i codici QR disegnati sul pannolino, una volta venuti a contatto con l’urina del bambino, cambiano colore ed una volta passati sotto lo smartphone, avviano un’applicazione che indica eventuali problemi di salute che possono essere indicati dall’urina. Ovvero eventuali problemi renali, oppure disidratazione (utile nel caso il piccolo stia attraversando un attacco febbrile) o infezioni che possono essere rilevate dalla pipì, comprese ovviamente quelle alle vie urinarie. Insomma, una sorta di controllo in tempo reale che agisce su due fronti, permettendo da una parte di cambiare sempre tempestivamente il bambino, e dall’altra di ottenere delle rilevazioni immediate sul suo stato di salute: ovviamente dopo l’esame del codice QR, è sempre opportuno approfondire tramite una visita medica le informazioni comunicate dallo Smart Diapers, soprattutto nel caso in cui dovesse segnalare un problema di qualsiasi tipo.

La Pixie Scientific sta comunque lavorando attraverso l’effettuazione di test per ottenere risultati più attendibili possibili, ed ottenere così negli Stati Uniti il via libera dalla Food & Drug Administration per commercializzare il prodotto. Il pannolino hi-tech che avverte le mamme in caso di… bisogno (in tutti i sensi) potrebbe dunque diventare realtà davvero molto presto.

Loading...

Vi consigliamo anche