Buon compleanno Smile!

Alla Carnegie Mellon University di Pittsburgh sono in corso i festeggiamenti per il 25° compleanno dello smile: era infatti il 1982 quando il professor Scott Fahlman utilizzò per la prima volta i due punti seguiti dal segno meno e dalla chiusura della parentesi tonda per esprimere un’emozione via tastiera.

Il professore Fahlman ricorda ancora oggi, dopo 25 anni, quali furono le numerose difficoltà d’interpretazione di quelli che oggi sono diventati sostituti del linguaggio e della parola scritta in senso tradizionale.

L’emoticon in questione, lo smile, agli inizi era ostico per tutti gli interlocutori del professore: non si comprendevano i segni, che venivano presi in considerazione come individualità senza soluzione di continuità tra uno e l’altro, e quindi come unità semiotica.

Per festeggiare degnamente questo primo quarto di secolo, Fahlman ed i colleghi hanno creato lo Smiley Award per l’innovazione tecnologica.

Buon compleanno smile! Siamo sicuri che di strada ne farai ancora tanta. 🙂