0 Shares 14 Views
00:00:00
15 Dec
Senza categoria

Conti in affanno per Acer: tagli al personale e via il Ceo

Michela Fiori - 6 novembre 2013
Michela Fiori
6 novembre 2013
14 Views

Il predominio sul mercato dei tablet fa tirare l’affanno a molte aziende hi-tech che hanno costruito la propria fortuna sulla realizzazione di Pc. Una di queste è la gigante Acer che, nel fatturato registra il segno meno rispetto all’anno precedente e prevede un processo di razionalizzazione aziendale che molto probabilmente vedrà i lavoratori come principali vittime.

I dati pubblicati dall’azienda in riferimento ai conti del terzo trimestre evidenziano un fatturato di 3,11 miliardi di dollari in calo dell’11,8% rispetto all’anno passato. Un dato deludente, confermato da perdita operativa di 86,61 milioni di dollari e da una netta di 442 milioni di dollari.

Il primo effetto pratico di un tale risultato è stata la dimissione del Ceo J.T. Wang, dal primo gennaio, il ruolo di Ceo sarà assunto direttamente dal presidente di Acer Jim Wong. “La perdita operativa del terzo trimestre – afferma la società in una nota – si deve soprattutto all’impatto sul margine lordo dell’aggiornamento al sistema operativo Windows 8.1 e alla gestione dell’inventario”.

Secondo Idc e Gartner le vendite di Acer sono scese di quasi il 35% nel terzo trimestre. Il dato si inserisce all’interno del calo del mercato dei Pc che si attesta intorno al 7,6-8,6%.

Tra i processi di ristrutturazione previsti dall’azienda taiwanese Acer è prevista una riduzione del personale globale del 7%, riduzione che consentirà un risparmio di 100 milioni di dollari in spese operative annuali.

Secondo gli analisti, per invertire la rotta Acer dovrà spingere sulla promozione del suo Acer 720 Chromebook da 249 dollari e focalizzare la produzione su device attraenti di fascia alta, in particolare tablet: veri protagonisti di un mercato in crescita.

[foto: notebookcheck]

Loading...

Vi consigliamo anche