0 Shares 12 Views
00:00:00
11 Dec

Da Apple MacBook Air e videonoleggio

16 gennaio 2008
12 Views

Promesse mantenute come al solito e come al solito ovazioni per Steve Jobs che nel corso Macworld Show ha presentato una serie di novità interessanti e sfoderato i numeri che stanno facendo della Apple una delle società più attive del mondo.

La prima grande novità, peraltro attesa dagli addetti al settore, è il MacBook Air, “il laptop più sottile al mondo” come dice lo stesso Jobs, dal peso di circa 1,3 chilogrammi, con il lato meno spesso di 4 millimetri e quello maggiore di 18 millimetri; lo schermo resta da 13,3 pollici e la tastiera è quella normale estesa di un classico computer.

La batteria ha una durata di vita fino a cinque ore, ed il computer pesa 1,36 chilogrammi.

All’interno del MacBook Air un Intel Core Duo da 1,8 Ghz ridotto al 60% delle sue dimensioni originarie, merito della stretta collaborazione tra il colosso dei microchip e Apple; Jobs fa sapere che si può scambiare l’hard disk classico da 80 gigabyte con un SSD (Solid State Disc, simile a una scheda di memoria, veloce e senza parti meccaniche) da 64 gigabyte. Incorporate ci sono una webcam per le videoconferenze, connettività bluetooth e WiFi con protocollo 802.11n e 2 gigabyte di ram.

L’Air costerà 1.799 dollari e verrà commercializzato entro due settimane.

Davanti a questa novità, il resto passa in secondo piano eppure Jobs presenta anche un innovativo servizio di videonoleggio online di film tramite iTunes supportato dalla Take 2 per Apple Tv, scaricabile gratuitamente; attraverso un menù diviso per categorie, Apple Tv permette di navigare tra musica, podcast, film anche in alta definizione e trasmissioni televisive. Attraverso un accordo con le più grandi case di distribuzione, dalla Sony alla 20th Century Fox o alla Warner Bros, i film da noleggiare raggiungono oltre 1000 titoli.

Una volta acquistato si avranno 30 giorni per iniziare la visione e 24 ore per completarla e grazie a un accordo con la 20th Century Fox, se si acquisterà un film in dvd, si potrà avere una sua copia digitale in omaggio per vederla su computer, o su iPod, iPhone o la stessa Apple Tv; inoltre, dall’uscita di una pellicola su dvd all’approdo su iTunes passeranno 30 giorni.

Infine qualche numero: a 200 giorni dal lancio, Apple ha raggiunto la terza posizione negli Stati Uniti per telefoni venduti, che complessivamente sono 4 milioni, ovvero 20.000 al giorno. MacOs X Leopard in due giorni dal lancio ha venduto 2 milioni di copie e iTunes ha venduto 20 milioni di contenuti in un solo giorno a Natale.

C’è da aggiungere altro?

Vi consigliamo anche