0 Shares 17 Views 2 Comments
00:00:00
16 Dec

Difetti iPhone 4, il rimborso per la restituzione era già previsto

La Redazione - 17 luglio 2010
La Redazione
17 luglio 2010
17 Views 2

Chi ha seguito la conferenza stampa convocata da Apple ieri per fare il punto della situazione circa i problemi di ricezione di iPhone 4, non ha potuto non avvertire la sensazione che sul palco Steve Jobs parlasse più agli azionisti che non agli utilizzatori del suo smartphone.

Il patron della Apple ha infatti iniziato il suo discorso sostenendo che non è vero che dell’iPhone 4 si sono lamentati in molti e che si è voluto creare un caso, ribattezzato da lui stesso Antennagate, per mettere i bastoni tra le ruote al nuovo nato; anzi, ha aggiunto Jobs, a ben guardare tutti gli smartphone hanno problemi con l’antenna e non a caso l’uomo ha citato direttamente Blackberry e Htc.

In sostanza Jobs ha proposto come soluzione la distribuzione gratuita di una custodia antiurto a disposizione di tutti coloro che hanno acquistato o acquisteranno un iPhone 4 entro il 30 settembre; e se si fosse già acquistata una custodia, che pare essere l’unico modo per far sì che il cellulare prenda correttamente, si avrà diritto ad un rimborso.

E per quelli che sono proprio insoddisfatti, e che secondo la Apple saranno pochissimi, il rimborso del costo del telefono per chi lo restituirà nei prossimi trenta giorni: solo in pochi hanno notato come in realtà da sempre in America, Apple permette al cliente di restituire i  prodotti entro 30 giorni dall’acquisto in cambio di un rimborso.

Dunque se si acquista un iPhone 4 e non si è completamente soddisfatti non bisogna far altro che recarsi presso un qualsiasi Apple Store entro 30 giorni dall’acquisto e restituire l’oggetto integro per ottenere un rimborso pari al 100% del costo sostenuto.

Proprio ieri la Apple ha rilasciato anche il primo firmware per l’iPhone 4 che è in grado, secondo Cupertino, di risolvere i problemi di ricezione.

Sul palco Steve Jobs ha anche confermato che l’iPhone 4 arriverà dal 30 luglio anche in Italia e in altre 16 nazioni.

Loading...

Vi consigliamo anche