EA annuncia il Grande Fratello virtuale

Il publisher americano Electronic Arts ha siglato un accordo con Endemol, azienda olandese creatrice di format televisivi di successo, per dar vita ad un progetto che combinerà il reality show televisivo Grande Fratello con la realtà virtuale.

I termini dell’accordo prevedono che EA metta disposizione di Endemol la più avanzata tecnologia per la creazione di avatar, chiamati a partecipare alle versioni online delle trasmissioni di Endemol all’interno di un progetto chiamato Virtual Me.

Virtual Me si baserà sul sito Virtualme.com (che sarà attivato tra pochi mesi) e, nonostante non siano trapelati molti dettagli relativi al suo utilizzo, si ipotizza che al suo interno verrà inserito un editor grazie al quale ogni utente potrà crearsi il suo avatar in modo da competere, senza esporsi alle telecamere reali come accade adesso, con altri avatar per trovare un posto nel sempre più variegato mondo mediatico.

Virtual Me debutterà sulle reti televisive inglesi la possima estate, in concomitanza con la nuova edizione del Grande Fratello inglese.

“Le gente sta iniziando a trascorrere più tempo online che guardando la tv. Entrambi i mercati sono importanti e ciò ha ampie implicazioni per i creatori di contenuti”
, ha dichiarato Peter Bazalgette, capo dei creativi di Endemol.

“Con Virtual Me saremo all’avanguardia di una nuova forma ibrida di intrattenimento che porta i videogiochi oltre le console”, ha invece commentato Gerhard Florin, executive vice president e general manager di EA International.

Cosa succederà adesso che prodotti standardizzati come i format televisivi potranno invadere anche il Web, che finora si era distinto per la sua libertà e soprattutto per la possibilità offerta a chiunque di sperimentare? Non si arriverà presto alla standardizzazione della Rete alla ricerca di modelli di business già consolidati, già visti e dunque ripetitivi?