Eye-Phone, il cellulare come guida turistica

Due ingegneri tedeschi, Ernst Pechtl e Hans Geiger, hanno messo a punto Eye-phone, un nuovo dispositivo che riconosce e ci dà informazioni utili sul luogo in cui ci troviamo, combinando tra loro tre diverse tecnologie al momento già disponibili: Internet, satellite e sistemi di riconoscimento degli oggetti.

Tutto questo è l’Eye-phone, con cui i due ingegneri hanno vinto la European Satellite Navigation Competition, il concorso promosso dalla ESA (European Space Agency) per il trasferimento tecnologico.

 

Il sistema è molto semplice. Siete in vacanza con il vostro cellulare e vi trovate davanti ad una bella montagna, o a una chiesa o anche a un fiore: volete sapere di che monumento o di che specie di fiore si tratta. A questo punto estraete il vostro Eye-phone e scattate una foto, selezionando il dettaglio in questione e premete un tasto verde.

Rapidamente il telefono vi fornirà tutte le informazioni desiderate, sfruttando il sistema satellitare.

I due ingegneri bavaresi sono i proprietari della SuperWise Technologies AG, la società tedesca che ha messo a punto il software -Apollo Image Recognition- che sta alla base di Eye-phone.

"Potreste voler sapere di più su un monumento, su un panorama, ma anche su una pianta, un albero, un tipo di animale e perchè no, anche su qualche evento culturale come una sagra o un festival locale. Tutto quello che volete sapere dipende da voi. Il sistema lo riconosce e vi dà diversi tipi di risposte sulla base delle informazioni che chiederete". ha spiegato Pechtl.

 

Le applicazioni disponibili sul telefonino includono turismo, assistenza sanitaria, sicurezza, scienza ed educazione. Al momento però l’Eye-phone è solo virtuale. Il primo prototipo completo sarà pronto per il prossimo giugno, mentre i primi esemplari in commercio saranno messi in vendita tra non prima di un anno e mezzo. Molto dipende dagli operatori telefonici che vorranno adottare questo sistema.