Fotocamere Nikon, la D3x arriva sul mercato

Nikon ha ufficialmente lanciato sul mercato la nuova reflex D3x, che si caratterizza per il sensore Cmos da 24,5 megapixel.

Il sensore CMOS da 24,5MP rende dunque questa nuova fotocamera adatta alle più svariate situazioni di ripresa, sia in ambienti interni che esterni.

La Nikon D3x realizza immagini da 6.048×4.023 pixel a 16 bit di colore ed è pronta a scattare 12 centesimi di secondo dopo l’accensione.

La D3x consente di lavorare ad un’ampia gamma di sensibilità comprese tra 100 e 1600 ISO, estendibile fino a 50 e 6400 ISO equivalenti ed è decisamente veloce, nonostante l’elevata quantità di pixel che compongono il suo sensore: 5 fps a risoluzione massima oppure a 7 fps nella modalità ritaglio DX da 10MP.

Ma la sua velocità non sta solo nella ripresa in sequenza: la D3x si caratterizza anche per un’eccellente velocità di risposta, con un tempo di avvio di appena 12 millisecondi e un ritardo allo scatto di 0,04 secondi.

Il mirino ampio e luminoso ha una copertura del fotogramma del 100%, mentre il monitor TFT VGA ad alta definizione da 3 pollici e 920.000 punti, garantisce una riproduzione perfetta delle immagini, che possono così essere valutate immediatamente dopo la loro realizzazione.

La sensibilità Iso presenta valori compresi tra 100 e 1600 e si può estendere fino a 50 e 6400 ISO equivalenti.

Il sistema autofocus a 51 punti MultiCAM3500FX offre massima precisione per singolo punto e consente l’inseguimento dinamico dei soggetti in rapido movimento, anche in condizioni di scarsa illuminazione; la funzione LiveView permette di operare in modo semplice ed è perfetta per i lavori in studio o quando non è possibile utilizzare il mirino.

Con il software ViewNX a corredo o Capture NX2, i file RAW/NEF possono essere sviluppati con qualità per raggiungere circa i 140MB su formati TIFF-RGB a 16 bit.

Caratteristiche che, naturalmente, costano se pensiamo che il solo corpo macchina costa 7728 euro.