0 Shares 11 Views
00:00:00
17 Dec
Senza categoria

GlassUp, la sfida italiana ai Google Glass

Michela Fiori - 27 agosto 2013
Michela Fiori
27 agosto 2013
11 Views

Ha l’accento italiano la risposta italiana ai Google Glass. La sfida agli smart-occhiali di Mountain View  parte da una start up di Modena capitanata da Francesco Giartosio che ben tre anni prima dell’uscita dei Google Glass aveva ideato i Glass up, occhiali multimediali per la realtà aumentata.

“Quando abbiamo saputo che Google era in procinto di lanciare sul mercato qualcosa di simile ai nostri Glass Up – spiega Francesco Giartosio – abbiamo deciso di raggiungere il pubblico in anticipo, alla metà del prezzo, con un prodotto che assomigli sul serio a un normale paio di occhiali e che non ti obblighi a guardare di lato per leggere i messaggi”. Il team che vanta nomi come Gianluigi Tregnaghi, esperto di tecnologie ottiche (ha lavorato a elmetti d’avanguardia per l’aeronautica) e Andrea Tellatin in passato nel team di I’m Watch. L’obiettivo dei Glass Up è implementare un’interfaccia monocromatica, posizionando le informazioni al centro della visuale in modo da rendere più facile la lettura delle informazioni riassunte in brevi messaggi monocromatici, resi riconoscibili tramite simboli.

I super occhiali sono costituiti da una montatura, un paio di lenti, un sistema ottico che proietta le informazioni testuali sulle lenti e un piccolo touchpad su un’asticella. Assente alcun tipo di telecamera  (presente invece nei Google Glass).

I GlassUp potranno interagire con altri dispositivi (smartphone, tablet) per avere informazioni in tempo reale su mail e messaggi ricevute, per leggere news, o vedere che succede nei social network. Tra le altre funzioni i Glass Up potranno essere utilizzati anche per avere informazioni in tempo reale su alcuni luoghi di interesse inquadrati dagli occhiali.

 

 

Loading...

Vi consigliamo anche