Google in translation

Il futuro è Google.

Proprio ieri il colosso americano ha annunciato l’introduzione di bots (web robots) che traducono istantaneamente i dialoghi nella chat di Google Talk.
Com’è possibile?

Il procedimento è semplicissimo. Basta aggiungere tra i contatti, ad esempio, il nome en2zh@bot.talk.google.com e aprire una chat con "lui"; qualunque sia la lingua in cui il nostro interlocutore scriverà, il bot la tradurrà istantaneamente nella nostra; o viceversa.

Google ha già preparato una lista dei "nick" dei bots da utilizzare: ar2en, de2en, de2fr, el2en, en2ar, en2de, en2el, en2es, en2fr, en2it, en2ja, en2ko, en2nl, en2ru, en2zh, es2en, fr2de, fr2en, it2en, ja2en, ko2en, nl2en, ru2en, zh2en. Ciascun bot corrisponde ad una lingua diversa e, ovviamente, devono sempre seguiti dal @bot.talk.google.com.

La lista non comprende però tutte le lingue ma, come Google spiega, è in fase di aggiornamento e quanto prima sarà disponibile online una lista di 29 lingue.

I bots di Google Talk sono disponibili anche per il Blackberry e funzionano allo stesso modo.