Hi-tech per Girls Geek

Dedicati a donne e ragazze che amano vestirsi alla moda con "pezzi unici" e soprattutto tecnologici, il mercato offre dei veri e propri gioielli hi-tech.

Come gli orecchini in argento, disegnati dal designer Ashley Gehman, che riproducono la forma delle cuffiette dell’i-pod.

Oppure l’anello creato con uno dei tasti della tastiera del pc o i fermacapelli in feltro a forma di joystick del Nintendo.

Purtroppo questi accessori non si comprano in gioielleria, ma è possibile acquistarli via Internet.

 

Il gioiello hi-tech più famoso e forse già fuori moda è il braccialetto creato dalla Yak Biotech Solutins: una chiavetta usb "indossabile", disponibile in cinque colori (nero, grigio, blu, arancione e rosa), molto simile a quei bracciali coloratissimi di gomma che andavano un po’ di tempo fa. Oltre a essere un bel accessorio, è anche molto utile, infatti è stato studiato appositamente per i casi di emergenza e al suo interno sono memorizzati tutti i dati medici di chi lo indossa (gruppo sanguigno, allergie).

Anche l’intimo vuole la sua parte: reggiseni con chiusura usb o slip su cui sono riportati i più comuni errori di windows (Error 403 Forbidden…) o il costume da bagno Solar Swimsuit della Triumph che, grazie a dei pannelli fotovoltaici cuciti al suo interno, è possibile ricaricare piccoli dispositivi elettronici.

 

Ma forse l’oggetto hi-tech più curioso riguarda l’arredamento: due designer, Didier Hilhorst e Nicholas Zambeetti, hanno creato dei cuscini predisposti ognuno per una particolare funzione (volume, cambio canale). Purtroppo non sono ancora in vendita, ma è possibile vederli sul loro sito cliccando qui.