High Definition: addio Hd-Dvd!

Alla fine l’ha spuntata Sony che, grazie al formato Blu-ray, avrebbe tolto di mezzo la concorrenza dell’Hd-Dvd di Toshiba per quanto riguarda l’Alta Definizione.

Secondo alcune fonti infatti, Toshiba sarebbe pronta ad annunciare nei prossimi giorni il ritiro dal mercato del formato Hd-Dvd per i supporti ad alta definizione e ciò permetterà uno sviluppo repentino dell’alta definizione, finora frenato proprio dalla concorrenza tra i due formati.

A portare Toshiba alla consapevolezza che il suo formato sarebbe stato perdente è stato il sempre maggiore interesse da parte delle major di Hollywood nei confronti del Blu-ray Sony; a scegliere questo formato sono state Warner Bros, Wal-Mart, Best Buy e gli studios di 20th Century Fox, Metro-Goldwyn Mayer, Disney e Lionsgate.

Il cuore delle due tecnologie è un laser blu, che ha un’onda più corta rispetto al laser rosso usato negli attuali lettori, rendendo i dischi in grado di contenere una quantità di dati cinque volte superiore, e ciò assicura che la nuova generazione di Dvd avrà successo anche nell’informatica.

Basti pensare che il Blu-ray è presente nelle nuove Playstation III di Sony!

Interessante la considerazione di chi, come Pete Putnam della società di consulenza ROAM, sostiene che i formati Blu-Ray e HD-DVD sono già tecnologicamente superati dal web; infatti la disponibilità di banda e la possibilità di archiviare online i propri contenuti potrebbe far in modo che i supporti fisici non servano più e che si faccia affidamento solo alla capacità della Rete.

Se così sarà staremo a vedere ma sicuramente la vittoria sulla Toshiba è una bella rivincita per la Sony che negli anni Ottanta perse la battaglia nella sfida tra il suo Betamax e i VHS.