I fondatori di Google i più potenti di Internet

PcWorld, uno dei più importanti magazine online, ha stilato una classifica contenente i nomi degli uomini che in qualche modo gestiscono, e sono in grado di modificare e orientare, Internet.

Ovviamente si tratta di una classifica discutibile e che soprattutto è destinata a far discutere soprattutto perchè esclude grandi nomi del panorama mondiale legato al Net.

Ai primi posti della classifica spiccano Larry Page, Eric Schmidt e Sergey Brin di Google, la cui posizione è spiegata così dalla rivista: “quando il prezzo delle azioni della tua azienda raggiunge un massimo di 500 dollari e gestisci il motore di ricerca più trafficato di internet, puoi permetterti qualsiasi cosa. Adesso, dopo aver conquistato il mercato della pubblicità on line e avere acquisito Youtube, si preparano a completare il dominio del web”.

Scettro d’onore, anche questo prevedibile, per Steve Jobs della Apple che secondo PcWorld “può piacere e non piacere, e senza dubbio non ne potete più del clamore mediatico che circonda ogni sua mossa. Ma dopo che il suo appello per l’abolizione dei Drm ha fatto il giro del mondo, non si può certo ignorare il suo potere di influenza sul web. Jobs ha reso popolari i download legali di musica e di film, e si appresta, con l’iPhone, a far arrivare internet nelle tasche della gente”.

Medaglia di bronzo per Bram Cohen di BitTorrent e quarto posto per Mike Morhaime di Blizzard Entertainment, la software house di video giochi che ha spinto sulla rete milioni di surfer online a giocare a World of Worldcraft.

Al quinto posto si piazza Jimmy Wales, l’inventore di Wikipedia, seguito da Craig Newmark (il fondatore del sito Craiglist), Chad Hurley e Steve Chen (i fondatori di YouTube), Niklas Zennstrom e Janus Friis (inventori di Kazaa e di Skype), Jeff Bezos di Amazon.

Ma anche Jon Lech Johansen, hacker norvegese famoso per essere riuscito a decrittare i film in dvd, Jerry Yang e David Filo di Yahoo, Lawrence Lessig (l’avvocato che ha inventato la licenza Creative Commons) e Mike Shroepfer, il vicepresidente di Mozilla.

Curiosamente e stranamente nella classifica di PcWorld non è presente Bill Gates, il fondatore della Microsoft.

La classifica sugli uomini più influenti di Internet è disponibile cliccando qui.