Il cellulare LG Sh-240

La LG ha lanciato sul mercato coreano il nuovo cellulare Sh-240, ribattezzato "skin phone" perchè la tastiera è costruita con un particolare tipo di silicone, il silicio, che riproduce la pelle umana.

Premendo i tasti infatti, si ha la sensazione di accarezzare la pelle calda e morbida di un essere umano, invece del freddo impersonale della plastica. Il silicone, rispetto alla comune plastica è più gommoso e rende piacevole il contatto.

Questo speciale rivestimento comprende l’intero front panel :tastiera, menu e pulsanti di direzione.

Anche se bizzarro, in molti ha già suscitato un certo disgusto, la stessa reazione che immaginiamo susciterebbe palpeggiare all’improvviso il corpo di uno sconosciuto. Nei più smaliziati invece, non ha fermato la curiosità.

Per il resto l’Sh-240 non presenta particolari novità tecnologiche: una fotocamera da 2 megapixel, una connettività Gsm e Hsdpa, uno slot interno di espansione memoria, la possibilità di fare video chiamate, la connessione Bluetooth e una mappa della metropolitana e un dizionario integrato. Niente di nuovo insomma per un cellulare, a parte appunto la sensazione di toccare la vera pelle umana.

Per ora è destinato solo al mercato coreano, anche se il prezzo di 400 dollari , pari a 250 euro, per l’Europa non dovrebbe rappresentare un ostacolo.

E per una volta ognuno di noi si potrà sentire come il SuperMegaDirettoreGrandUffCavCapoGalatticoLupManGranPezzDiMerd del Rag. Ugo Fantozzi, che di pelle umana aveva perfino le poltrone…