0 Shares 8 Views
00:00:00
10 Dec

Il nome dell’iPad non appartiene ad Apple

La Redazione
29 gennaio 2010
8 Views

Dopo la presentazione e le recensioni più o meno entusiastiche, arrivano le prime recriminazioni per quel che riguarda l’iPad di Apple.

Il nome del tablet Apple è infatti di proprietà della Fujitsu dal 2003 ad indicare lo strumento utilizzato dai commessi per controllare i prezzi e le scorte di magazzino delle merci.

Lo scrive il New York Times citando Masahiro Yamane, portavoce della Fujitsu che sta decidendo come procedere contro la Apple.

Pare dunque che la Apple dovrà rinunciare al nome iPad ma non è dato ancora sapere nè quali sono state le reazioni da Cupertino nè quali le prossime mosse.

Sicuramente la curiosità destata dal tablet Apple è tantissima e tutti sperano che in questo modo potrà aprirsi una nuova frontiera per la fruizione dei libri.

Infatti contestualmente all’iPad è stato presentato anche l’iBook Store, la libreria simile all’iTunes Store per la musica che proporrà titoli a 9,99 dollari ma anche gratuiti.

Il primo libro mostrato nella dimostrazione dell’iPad è stato True Compass, il libro di memorie di Ted Kennedy, in vendita su iBooks Store a 14,99 euro; il prezzo di listino dello stesso volume in libreria è di 35 dollari, che arriva a 19.25 su Amazon e a 9.99 nell’edizione su Kindle.

Le case editrici che hanno aderito alla joint-venture dell’iPad sono Penguins, Harpers Collins di Rupert Murdoch, Simon and Shuster, MacMillan e Book Group, la filiale americana di Hachette.

Vi consigliamo anche