0 Shares 20 Views
00:00:00
17 Dec

iPhone esplosi, non è colpa della batteria

dgmag - 29 agosto 2009
29 agosto 2009
20 Views

Apple ha fatto sapere che dai risultati delle indagini su alcuni degli iPhone esplosi in Francia non ci sono prove che ad aver causato l’esplosione sia stato il surriscaldamento della batteria.

"Gli iPhone 3GS con gli schermi rotti che abbiamo analizzato fino ad oggi, mostrano, in tutti i casi, che ad aver causato la rottura è stata una pressione esterna", ha dichiarato Apple in un comunicato.

In sostanza gli iPhone sarebbero stati premuti talmente tanto che nonostante non sia stato visibile alcun danno, la struttura del display si sarebbe indebolita e alla fine si sarebbe rotta.

Non si sa chi o che cosa abbia procurato questo indebolimento ma dalle parole di Apple, che pare lavarsene le mani, la colpa sembra ricadere tutta negli utenti finali.

Herve Novelli, ministro per la tutela dei consumatori in Francia, ha dichiarato: "per ora è ancora troppo presto per determinare delle responsabilità scaricando la colpa sugli utenti".

Apple ha anche sottolineato che le segnalazioni che ha ricevuto sono insignificanti rispetto al volume dei dispositivi venduti nel mondo.

Come se questo bastasse a scagionarla in caso di problemi…

Loading...

Vi consigliamo anche