0 Shares 16 Views
00:00:00
15 Dec

iTunes Match, come funziona e cos’è il nuovo servizio Apple

2 maggio 2012
16 Views

Dopo essere stato lanciato con successo negli Usa, iTunes Match è arrivato anche in Italia per consentire ai tanti appassionati e utilizzatori dei prodotti Apple di avere a disposizione un vero e prorio servizio musicale direttamente nel Cloud Apple.

Pagando 24,99 euro all’anno è possibile sincronizzare online la musica comprata da iTunes, da altre fonti o anche acquisita da cd che grazie ad iTunes Match può essere scaricata e riprodotta ovunque.

La prima cosa da fare per usare iTunes Match è aggiornare iTunes in modo da avere accesso al link diretto di iTunes Match grazie al quale accedere direttamente alla sezione Abbonati per 24,99 € all’anno: in questa seconda fase è necessario utilizzare un nome utente da associare all'account e anche se è possibile legare i vari users attivi sarebbe bene scegliere quello che si utilizza anche per l’App Store e per l’iTunes Store in modo da avere un unico Apple ID.

Per iniziare ad utilizzare per bene il servizio è necessario accettare tutte le Informazioni di fatturazione quindi, una volta arrivati alla fine, accedere alla fase di scansione del computer in modo da sincronizzare i brani presenti in iTunes caricandoli nella Cloud Apple; dalla Libreria è possibile verificare che siano state caricate tutte le canzoni ed eventualmente caricarne altre a mano nel caso in cui i dati non combacino.

Una volta caricata la musica sul Cloud, basta attivare il servizio su tutti i prodotti Apple che si hanno a disposizione semplicemente da Impostazioni e seguendo poi tutte le indicazioni.

Vi ricordiamo che l'abbonamento ad iTunes Match dura 12 mesi ma può essere disabilitato in qualunque momento; allo stesso modo si rinnova automaticamente per cui per evitare qualsiasi problema è bene selezionare l'opzione Disabilita l’opzione Rinnovo automatico.

In totale iTunes Match può salvare su iCloud 25.000 canzoni e ogni canzone non può superare i 200 MB ma le canzoni devono essere salvate ad una qualità di 256 Kbps e nel caso fossero salvate ad una qualità più bassa vanno convertite con un procedimento automatico.

Loading...

Vi consigliamo anche