0 Shares 9 Views
00:00:00
12 Dec

L’iPhone 4 non prende, parte la class action

1 luglio 2010
9 Views

A poche settimane dal lancio e dall’inizio delle vendite e a seguito del riscontro di problemi di ricezione dell’iPhone 4, negli Usa è già partita una class action contro Apple l’operatore Usa AT&T.

A pubblicare il documento della "prima class action sull’ultimo modello del melafonino" è ancora una volta Gizmodo, già autore dello scoop sul prototipo di iPhone 4, che sostiene sia stata depositata presso la Corte distrettuale Usa per il distretto del Maryland.

L’azione punta il dito contro i “problemi di design dell’antenna”, rivolgendo ad Apple e all’operatore telefonico americano varie accuse tra cui la “falsa dichiarazione”, la “frode”, la "negligenza” e l’utilizzo di “pratiche commerciali ingannevoli”.

Solo Apple è accusata di “difetto di progettazione, fabbricazione e assemblamento” e di violazione della garanzia.

Sono state infatti moltissime le lamentele di chi ha notato una riduzione o anche l’assenza totale del segnale di rete se il dispositivo viene tenuto coprendo le antenne poste a lato del terminale.

Anche Steve Jobs era intervenuto sostenendo che in realtà si tratta di un problema presente in molti altri smartphone e dunque non si tratta di un difetto tecnico o di software dell’iPhone 4 che comunque in tre giorni ha venduto più di un milione e 700.000 unità.

Vi consigliamo anche