La Apple minaccia Ann Summers per iGasm

Chi non conosce Ann Summers? Si tratta della più grande catena britannica di sexy shop accessibili a tutti e che in qualche modo ha aiutato nella diffusione dell’idea che il sesso non è una cosa sporca.

Ma ora Ann Summers potrebbe finire nei guai per via di iGasm, un sexy toy che, come ha scritto il News of The World, accoppiato all’iPod dà “buone vibrazioni” alle donne a suon di musica.

iGasm è finito nel mirino dei vertici della Apple a causa della locandina, ma non solo, simile a quella dell’iPod; secondo Cupertino anche il nome dell’oggetto è troppo simile a quello dell’iPod.

Per questo la Apple ha inviato una lettera di diffida ad Ann Summers chiedendo la rimozione della pubblicità per “evitare azioni successive” ma i dirigenti di Ann Summers non hanno intenzione di rimuoverla, anzi il capo dello shop, Jacqueline Gold, ha scherzato: “penso che potremmo mandare loro un iGasm per farli sorridere un pò”.