Le nuove fotocamere Sony e Olimpus

Ogni anno, se non ogni stagione, sono in arrivo novità tecnologiche, che rendono gli ultimi acquisti pezzi d’antiquariato.

Sono finiti i tempi della macchina fotografica di tutta una vita, a cui eravamo legati da indissolubili ricordi, perchè erano state testimoni e compagne delle nostre avventure; ormai, per una funzione in più, siamo disposti a mettere nel cassetto o a regalare ai figli piccoli gli oggetti, che per noi non sono più "all’altezza".

 

Con un ricambio pari solo a quello dei cellulari, la nuova frontiera delle macchine fotografiche digitali permette quest’anno di scattare la foto solo quando la persona che ci sta davanti sorride.

Lo "smile shot" è un dispositivo che, se azionato, fa scattare la fotografia solo nel momento in cui fidanzati, figli e amici si decidono a sorridere.

Come per esempio l’Olympus FE-340 che prima di scattare aspetta che sei felice! Con questa nuova macchinetta non c’è più bisogno di dire "cheese" a chi è in posa, perchè al sorriso ci pensa direttamente lei: se il soggetto non sorride, la macchina rimane lì, in paziente attesa, pronta a cogliere il distendersi dei muscoli facciali, almeno fino a quando durano le batterie.

Ma la Sony CybershotnDSC-W170 va oltre: grazie a un software, l’"Happy Face Retouch", è possibile ritoccare l’immagine appena scattata. Un ritocco che dà al soggetto quel sorriso che evidententemente al momento della fotografia non aveva. Il prezzo di entrambe le macchine digitali non supera i 300 euro.

 

E’ la fine di un rito: addio alla preparazione prima dello scatto e alla naturalezza delle nostre espressioni più vere. Naturalmente queste funzioni devono essere attivate per funzionare, altrimenti potremo continuare a immortalare pianti e momenti più o meno tristi e pensosi. E’ infatti probabile che lo "smile shot" sia solo l’ultima trovata pubblicitaria per vendere qualche modello in più.