LG testa il cellulare 4G con tecnologia LTE

L’Italia ancora attende il Wi-Max ma c’è chi già sperimenta chip in grado di funzionare con un nuovo standard.

E’ LG che sta sviluppando chip in grado di funzionare con lo standard alternativo LTE, Long Term Evolution, teoricamente in grado di raggiungere la velocità di 100 Mbps in download e 50 Mbps in upload.

Il chip, che misura 13×13 millimetri, potrà essere utilizzato nella prossima generazione di terminali mobili.

Grazie a questa nuova tecnologia sarà possibile scaricare film di 700 MByte in meno di un minuto e visualizzare insieme e in streaming quattro film in HD senza tempo di attesa per il buffering.

Nei primi test che LG ha effettuato è stata rilevata una velocità pari a 60 Mbps in download e 20 Mbps in upload, contro 7,6 Mbps dell’attuale tecnologia HSDPA.

"Lo sviluppo di questo chip modem permetterà ad LG di proporre a breve sul mercato mondiale un terminale 4G con tecnologia LTE", ha dichiarato Woo Hyun Paik, CTO di LG Electronics. "Questo ulteriore passo avanti consente a LG un importante vantaggio tecnologico che sicuramente cercheremo di sfruttare al meglio per incrementare la leadership dell’azienda nel settore".

La tecnologia LTE si colloca in una posizione intermedia fra gli attuali standard 3G e quelli di quarta generazione (4G) ancora in fase di sviluppo.

Nonostante la notizia non possa che ritenersi interessante c’è poco di cui gioire: la tecnologia avanza ma le infrastrutture no e così, per avere un assaggio del nuovo standard, forse e ribadiamo forse, dovremo attendere il 2010.