Microsoft costretta a cedere su Windows?

Secondo il Financial Times, che cita un documento interno e riservato, Microsoft sarà costretto dalla Commissione europea a rivelare i segreti del sistema operativo Windows.
Il pezzo è consultabile in inglese cliccando qui.

Microsoft richiede alle società che vogliono utilizzare il suo sistema operativo Windows il 5,95% delle entrate sui sistemi applicativi operanti ma presto potrebbe essere costretta a cedere ai suoi competitor tutte le informazioni utili per la creazione di un prodotto simile o almeno competitivo con Windows.

Ma il Financial Times sostiene che Ibm, Oracle e Sun hanno denunciato alla Commissione Europea i prezzi applicati da Microsoft, considerati troppo elevati e la stessa Commissione avrebbe riconosciuto che “i prezzi richiesti da Microsoft sono proibitivi e non consentono di sviluppare prodotti che avrebbero prospettive di business fattibili”.Immediata la replica da Redmond che ha risposto al Financial Times sostenendo che “Microsoft
risponderà esaustivamente entro il 23 aprile alle obiezioni sollevate
dalla Commissione. Riteniamo di essere in regola con le decisioni del
marzo 2004 e che i nostri protocolli siano ragionevoli e non
discriminatori”
.

Nessuna replica da parte di Bruxelles, che si
tiene alla larga dal commentare le indiscrezioni del quotidiano
finanziario inglese.