Microsoft-Yahoo!, nuovi accordi?

Microsoft non si dà per vinta e annuncia di aver proposto a Yahoo! un’offerta alternativa all’acquisizione.

Secondo fonti ben informate la nuova proposta di Microsoft non riguarda più tutta Yahoo! ma solo una parte della compagnia e nello specifico il motore di ricerca e il marketing; "Microsoft sta cosiderando un’alternativa che riguarderebbe una transazione con Yahoo ma non un’acquisizione di tutta Yahoo", si legge infatti nell’unica nota ufficiale rilasciata da Redmond.

Allo stato attuale la proposta non sembra però destinata ad incontrare il favore del finanziare Carl Icahn; Icahn ha infatti lanciato una campagna per cambiare il consiglio di amministrazione di Yahoo! con membri disponibili a riaprire le trattative con Microsoft sostenendo che Sunnyvale aveva agito in maniera irrazionale rifiutando l’offerta da 47,5 miliardi di dollari avanzata dal gigante dell’informatica.

Microsoft aveva infatti abbandonato l’affare due settimane fa dopo tre mesi di trattative, quando il consiglio di amministrazione di Yahoo! aveva rifiutato l’offerta di 33 dollari per azione, dicendo che la società vale 37 dollari per azione.

Secondo il New York Times, Microsoft e Yahoo potrebbero formare una partnership o una joint venture per il mercato della pubblicità legata alle ricerche su internet in modo da far concorrenza a Google, che domina questo settore con una fetta di mercato superiore a quella controllata da Yahoo! e Microsoft messe insieme.

Ma Yahoo!, allo stato attuale, sta continuando a negoziare con Google su una partnership nel settore pubblicitario e un accordo potrebbe arrivare anche entro questa settimana, secondo quanto riferito giovedì scorso da una fonte vicina alle trattative.

Lo stesso Yahoo! ha fatto sapere che sta considerando tutta una serie di opzioni e continua ad essere "aperta a perseguire qualsiasi operazione che sia nell’interesse dei suoi azionisti".