Nasce Connect2Earth, community verde

E’ stata presentata la nuova community dedicata ai giovani tra i 13 e i 35 anni che vogliono esprimere, tramite filmati, fotografie e commenti, la propria opinione sulla situazione ambientale.

Sul sito www.connect2earth.org gli utenti potranno discutere delle questioni che ritengono più importanti e condividere le idee e soluzioni elaborate dalle proprie community; fra queste ogni mese sarà eletto un vincitore che riceverà in premio un telefono cellulare Nokia.

Il vincitore finale, selezionato da un collegio di ambientalisti di spicco, avrà la possibilità di partecipare al World Conservation Congress IUCN che si terrà a Barcellona a ottobre e potrà presentare le proprie idee direttamente ai leader politici, ambientalisti ed esponenti dell’economia provenienti da tutto il
mondo.

Il sito Connect2Earth è ottimizzato per utilizzare brevi filmati, fotografie e inserire commenti direttamente dal proprio device.

Julia Marton-Lefèvre, Direttore Generale di IUCN ha affermato: “viviamo in un pianeta stupendo e abbiamo il dovere di proteggerlo. Vogliamo incoraggiare i giovani a interessarsi alle tematiche ambientali e a prendere provvedimenti. Con il sito connect2earth viene data loro la possibilità di influenzare chi ha effettivamente il compito di prendere decisioni in merito”.

James Leape, Direttore Generale di WWF International, ha invece dichiarato: “connect2earth è uno spazio globale in cui i giovani potranno mettersi in contatto per condividere ed esprimere le proprie preoccupazioni e speranze sull’ambiente ed avere anche l’opportunità di vincere qualche premio. Questa nuova community offrirà la possibilità ai giovani di dire al mondo perché tengono all’ambiente e perché deve essere protetto”.

Secondo Kirsi Sormunen, Vice-President, Environmental Affairs, Nokia: “i giovani sono sempre più intenzionati a tutelare l’ambiente perché rappresenta il loro futuro. Vogliamo supportare l’iniziativa del WWF e di IUCN per permettere ai giovani di esprimere e condividere le proprie idee e di mettersi in contatto con altri giovani in un modo nuovo”.