Nbc lascia Apple e fonda Hulu

La Nbc ha annunciato che non rinnoverà il contratto con iTunes Store per la vendita dei suoi show televisivi in Internet scatenando una vera e propria bagarre all’interno della Apple che ha fatto sapere che gli show della NBC saranno immediatamente esclusi dalla nuova programmazione iTunes che partirà tra pochi giorni.

La spiegazione ufficiale è legata al fatto di non aver trovato un accordo economico con la Apple in quanto la Nbc avrebbe chiesto di aumentare il prezzo di ogni singola puntata dei suoi show da 1,99 a 4,99 dollari) ma anche alla richiesta da parte della Nbc dell’impiego di Drm più stringenti rispetto a quelli utilizzati da iTunes e secondo cui l’acquirente può vedere lo stesso show su 5 diversi PC ma senza possibilità di backup.

E nonostante le spiegazioni ufficiali, arriva la notizia che proprio la Nbc, che rappresentava il 30% del totale degli show venduti dall’iTunes Store, parteciperà al nuovo progetto di Rupert Murdoch, Hulu, che si prefigge lo scopo di entrare nel mercato dei contenuti digitali non a pagamento ma tramite inserzioni pubblicitarie.

In partenership proprio con Nbc  Universal e General Electric, Hulu sarà dotato di Digital Right Management e mira a fare concorrenza diretta sia a YouTube che a iTunes; non a caso, sulla homepage fanno già bella mostra le locandine di“Family Guy, dei Simpson e di The Office.

Ricodiamo che lo scorso luglio Universal Music ha dichiarato di voler abbandonare Apple iTunes per percorrere una strada autonoma e di voler commercializzare Mp3 senza Drm attraverso altri canali come Amazon e RealNetworks.

La guerra tra venditori di contenuti online è appena all’inizio e se c’è chi pensa che si tratti della fine di iTunes a causa della mancanza di titoli e prodotti accattivanti, c’è anche chi sostiene che i produttori, nel lungo periodo, torneranno indietro proprio per la popolarità del negozio Apple.