Pleo, il cyber-dinosauro che piace ai vip

Pleo sembra un giocattolino qualsiasi e invece è il cyber-must del momento.

Stiamo parlando del nuovo animaletto hi-tech prodotto dalla Ugobe, azienda californiana che vanta come socio co-fondatore uno dei principali esponenti del toys business, Caleb Chung; ha le sembianze di un piccolo dinosauro, apparentemente old-syle nei materiali utilizzati, ma i suoi punti di forza sono la sensibilità, l’interazione e l’emotività.

Questo piccolo dinosauro reagisce infati "spontaneamente" a ciò che percepisce: se è ricoperto di attenzioni è contento ma se si sente ignorato può diventare triste.

Il merito va alla sua incredibile dotazione tecnologica, che prevede un trasmettitore-ricevitore a infrarossi per l’identificazione e l’interazione con altri dinosauri robot; un sensore Chin Touch grazie a cui avvertire il contatto umano, una cam per riconoscere colori e oggetti fermi o in movimento, dei sensori installati nelle zampe che determinano il suo incedere, l’adattamento al suolo, l’intercettazione di suoni e rumori e, infine, un microfono con cui emettere versi in risposta ai diversi input provenienti dall’esterno.

A ciò si aggiungono due processori a 32 bit per l’elaborazione centralizzata delle immagini, quattro sottoprocessori a 8 bit per il controllo motore, 14 servomotori e oltre 100 unità motrici appositamente sviluppate per la flessibilità degli arti.

Inoltre l’azienda mette a disposizione online degli aggiornamenti che, se scaricati e installati tramite SD card, aggiungono nuove funzionalità al dinosauro "bionico".

 

Pleo rappresenta, dunque, lo sforzo di unire tecnologia e vita reale, trasformando oggetti inanimati in creature simili a quelle viventi. Il suo costo è elevato, ben 299 euro, ma il gioco vale la candela: Pleo riuscirebbe addirittura a collegarsi a Internet via wireless tramite un cavo Usb, aggiornando il firmware e creando un suo blog personale. 

E’ già scoppiata insomma la PleoMania, con il primo blog italiano interamente dedicato al dinosauro, mentre un vero e proprio evento in materia è stato il Preo Pride, tenutosi il 23 ottobre per lanciare il prodotto a Milano al quale hanno partecipato, tra gli altri, vip come Melissa Satta e il suo Bobo Vieri, che ha dichiarato: "non lo soffocherei mai, ma se diventasse interista…".

 

La futura mamma Aida Yespica, invece, ha dichiarato di usarlo come cavia nel periodo del pre-parto: "l’ho chiamato Nino e con lui sto facendo le prove generali".

Sono davvero tutti pazzi per Pleo!