Quickies, i sostituti dei post-it

Il MIT (Massachussetts Institute of Technology) ha creato i Quickies, dei post-it digitali "intelligenti" che inviano sms e tengono aggiornata l’agenda.

Come? Ogni foglietto è dotato di un chip Rfid (Radio Frequency IDentification, una tecnologia che permette di identificare automaticamente oggetti, animali, persone, scrittura) e l’intero blocchetto poggia su un pad sensibile alla pressione, collegato a un computer.

Inviare un messaggio è molto semplice: basta scrivere il testo con una penna digitale sul post-it e l’sms viene riconosciuto e trasmesso al computer che lo memorizza, ne cataloga il contenuto e lo invia al destinatario.

 

Il suo motore intelligente gli permette di riconoscere il contesto della frase memorizzata e di associarla e catalogarla in apposite categorie: rubrica, appuntamenti, anniversari, impegni.

Con i Quickies infatti, non solo si può scrivere ad amici, colleghi e fidanzati ma è possibile inviare anche alla propria agenda elettronica appuntamenti, sveglie, informazioni o semplici memorandum.

Grazie alla tecnologia Rfid poi, questi foglietti digitali non verranno mai persi, come spesso accade quando la colla si asciuga, ma sarà sempre possibile ritrovarli nella memoria intelligente del dispositivo.

 

E’ finita l’era dei foglietti gialli appiccicati su monitor, libri, agende, scrivanie e frigoriferi per ricordare di comprare il latte o la password smarrita o per dire ti amo.