Regali di Natale, l’hi-tech trionfa

Lettori Mp3 e videofonini sono i regali di Natale hi-tech più gettonati in Italia.

I prodotti tecnologici si posizionano infatti al primo posto, raccogliendo in totale il 15,5% delle preferenze, con una prevalenza a Milano piuttosto che a Roma.

Ma sotto l’albero non mancheranno neanche i classici prodotti enogastronomici e faranno la loro buona parte anche libri e calendari.

Lo sostiene un’indagine sulle spese natalizie promossa dal mensile World and Pleasure realizzata dal Centro italiano studi politici, economici e sociali (Cenispes) su un campione di 2.000 persone di entrambi i sessi, tra i 24 e i 64 anni.

In particolare nella classifica dei regali preferiti dagli italiani per il Natale 2008, gli acquisti tecnologici saranno seguiti dagli accessori, che conquistano il 14% delle scelte degli intervistati, e dai prodotti enogastronomici (13%); libri e calendari complessivamente raggiungeranno il 12% delle preferenze.

Secondo l’indagine, a Milano opterà per i prodotti tecnologici il 22% degli intervistati, mentre a Roma solo il 9%; nella capitale al primo posto nella scelta dei regali non ci saranno i prodotti hi-tech ma quelli enogastronomici, con il 21% delle preferenze, seguiti dagli accessori (18%) e dai capi di abbigliamento (12%).

A preferire i prodotti editoriali saranno soprattutto i milanesi, dove questa tipologia di regalo si colloca al secondo posto con il 18% delle preferenze (rispettivamente con il 10% per i libri e l’8% i calendari), seguito dai fiori (12%).

Se, in generale, la propensione allo shopping natalizio si afferma più marcata nelle donne, al 97%, piuttosto che negli uomini, con l’86% delle intenzioni di acquisto, per 4 persone su 10 il primo acquisto sarà riservato ai genitori.

A Milano gli acquisti on-line si avviano ad essere il doppio rispetto alla capitale, dove invece i mercatini hanno più appeal.

Nello specifico, sempre secondo i risultati dell’indagine, nel capoluogo lombardo il primato va allo shopping nei negozi tradizionali con il 42% delle preferenze, seguito da Internet al 36% e solo dopo dai centri commerciali con il 17% e dai mercatini al 5%.

Le grandi strutture commerciali quest’anno saranno più frequentate a Roma (36% delle preferenze) e, dopo i centri commerciali, i luoghi preferiti per lo shopping di Natale saranno i mercatini (23%) ed i negozi tradizionali (23% cento), mentre solo il 18% dei romani sceglierà Internet.