0 Shares 26 Views
00:00:00
16 Dec

Ricoh GXR, la compatta con gli obiettivi intercambiabili

dgmag - 10 novembre 2009
10 novembre 2009
26 Views

Ricoh ha appena presentato la GXR, la nuova fotocamera digitale compatta a unità intercambiabili che coniuga la fotocamera digitale più piccola e leggera del mondo con la possibilità di cambiare obiettivo a seconda delle condizioni della scena, per ottenere sempre prestazioni di altissimo livello e una qualità delle immagini insuperabile.

La GXR è la prima fotocamera a unità intercambiabili dove gli obiettivi (50 mm o 24-72 mm), a seconda della scena da fotografare, possono essere cambiati grazie ad un sistema di montaggio a slittamento verso l’interno, un sistema altamente innovativo che consente di collegare le unità della fotocamera al corpo per offrire una qualità delle immagini e una flessibilità di ripresa eccezionali. L’obiettivo, il sensore e il processore di immagini sono quindi integrati nelle unità intercambiabili della fotocamera.

La GXR nasce come evoluzione della pluripremiata GX200 e si contraddistingue per le innovazioni tecnologiche senza precedenti che la rendono l’ultima evoluzione della fotografia digitale ad alta risoluzione.

Altre novità che caratterizzano la GXR sono la sua portabilità e compattezza assolute. Grazie all’integrazione dell’obiettivo, del sensore e del processore di immagini in un’unica unità intercambiabile ottimizzata – un corpo in lega di magnesio pressofuso leggero e robusto –  la GXR offre una riduzione di peso senza precedenti che la rende di dimensioni tascabili: la compagna ideale da portare sempre con sé.

La forma dell’impugnatura, e il materiale di gomma flessibile che la compone, consentono inoltre una salda tenuta nonostante le piccole dimensioni della fotocamera. Il risultato finale è un corpo con livelli superiori di durabilità, leggero e compatto e con un’ottima sensazione di solidità alla presa. Inoltre, non dovrete preoccuparvi che la polvere possa penetrare all’interno della fotocamera perché il sensore di immagini non è esposto durante il cambio dell’obiettivo. La struttura della fotocamera rende estremamente difficile la penetrazione della sporcizia e della polvere all’interno: la superficie è infatti coperta con un rivestimento resistente alla corrosione e lavorato “a buccia di pera”.

Altro punto di forza della GXR è la vasta gamma di funzioni per una potenza di espressione ancora maggiore. Il pad direzionale, ad esempio, unitamente alle tre impostazioni personalizzate, alla leva ADJ e ai tasti funzione, contribuisce ad offrire una versatilità ed una velocità senza precedenti.

Le impostazioni dell’immagine, inoltre, possono essere personalizzate grazie ai nove livelli di impostazione per saturazione, colore contrasto e chiarezza, per una creazione semplificata di una vasta gamma di immagini.

Tra le funzioni offerte dalla GXR, non bisogna tralasciare l’indicatore di inclinazione che, tramite il sensore di accelerazione, funge da ausilio per il corretto posizionamento orizzontale o verticale della fotocamera. Altro strumento indispensabile per l’inquadratura delle immagini durante la ripresa sono le tre griglie guida e la funzione anteprima immagine per consentire la rapida visualizzazione in anteprima fino a 20 fotografie.

Tutte queste funzioni sono completamente automatiche e pensate per eliminare anche il minimo sforzo da parte dell’utilizzatore che può così concentrarsi sull’oggetto della ripresa senza dover mai distogliere lo sguardo durante lo scatto.

Altri concetti chiave sono: maggiore facilità d’uso e assoluta velocità. La GXR, infatti, presenta diversi tipi di tasti personalizzabili: tra questi, si distingue il nuovo tasto DIRECT che  può essere utilizzato per vedere a colpo d’occhio –  e modificare se lo si ritiene opportuno – tutte le impostazioni correnti.

All’insegna proprio della velocità di utilizzo sono le migliorate funzionalità di ripresa rapida che aiutano a catturare e fissare per sempre anche gli scatti più sfuggenti. La funzione Pre-AF, infatti, accelera la velocità della messa a fuoco in modo tale da impostarsi automaticamente sul movimento del soggetto stesso. La funzione di scatto istantaneo, inoltre, consente la ripresa a una distanza prestabilita. Nella ripresa dei primi piani, inoltre, la fotocamera passa automaticamente alla modalità macro senza che ci si debba preoccupare di passare da una modalità all’altra prima di effettuare lo scatto.
Neppure le situazioni di inquadratura con luce limitata saranno un impedimento alla realizzazione di scatti indimenticabili, grazie all’ISO3200 che facilita la ripresa in condizioni di scarsa illuminazione.

Ma non finisce qui! La nuova GXR è ideale anche per le riprese in esterni illuminati grazie al nuovo mirino LCD ad alta risoluzione da 920.000 pixel che visualizza le informazioni allo stesso modo del display, consentendo una ripresa con lo stile delle fotocamere a pellicola. Il mirino è rimovibile e può essere inclinato di 90 gradi fino ad ottenere un campo visivo al 100%.

Il nuovo ed ampissimo display LCD VGA da 920.000 pixel e 3,0 pollici ad alta risoluzione, inoltre, renderà possibile navigare con facilità all’interno del menù e rivedere velocemente ed apprezzare al meglio gli scatti effettuati grazie ad un angolo di visione molto ampio, un rivestimento in fluoro antisporco, una copertura rigida antigraffio e una protezione antiriflesso per offrire una visibilità eccellente anche in esterni con condizioni di forte illuminazione. Infine, grazie alla copertura sRGB 100% per la riproduzione dei colori, rimarrete stupiti dalla naturale vividezza delle immagini del display!

Il corpo della GXR può essere abbinato a due diverse unità fotocamera: con obiettivo GR A12 50 mm F2.5 Macro oppure con obiettivo Ricoh S10 24-72 mm F2.5-4.4 VC.

L’unità fotocamera con obiettivo GR A12 50 mm F2.5 Macro utilizza un sensore CMOS 23,6 mm × 15,7 mm (formato APS-C) da circa 12,30 megapixel. In combinazione con il processore di immagini GR ENGINE III permette di ottenere fotografie ad alta risoluzione con un’alta qualità delle immagini, disturbi ridotti e gradazioni tonali uniformi.

Il nuovo Obiettivo GR si caratterizza per una configurazione a 9 elementi e 8 gruppi (lente asferica: 1 elemento, due superfici). Tale obbiettivo è in grado di correggere completamente diversi tipi di aberrazioni, per questo rappresenta un ulteriore progresso in fatto di qualità dell’immagine elevata. Inoltre, la ghiera del fuoco manuale è perfetta per l’utilizzo nelle fotografie macro in quanto offre la massima precisione nella messa a fuoco e può anche essere utilizzata per regolazioni manuali ancora più precise dopo la messa a fuoco automatica.

L’unità fotocamera con obiettivo Ricoh S10 24-72 mm F2.5-4.4 VC utilizza un sensore CCD da 1/1,7 pollici e 10,00 megapixel che vanta capacità ad alta sensibilità estremamente avanzate. In combinazione con il processore di immagini avanzato Smooth Imaging Engine IV offre immagini di alta qualità, elevata risoluzione e disturbi ridotti. L’obiettivo è uno zoom grandangolare 3x ad alta prestazione 24-72 mm di usabilità superiore che si avvale di una configurazione a 11 elementi e 7 gruppi (lente asferica: 4 elementi, 4 superfici), comprendente lenti speciali a bassa dispersione, che consente di raggiungere ottimi risultati in termini di compattezza e potere di resa immagini.

Il corpo della GXR è disponibile a 459 euro; la fotocamera con obiettivo GR A12 50 mm F2.5 Macro è disponibile a 670 euro; la fotocamera con obiettivo Ricoh S10 24-72 mm F2.5-4.4 VC. è disponibile a 370 euro.

Acquista la tua Ricoh GXR cliccando qui o scopri tutte le altre fotocamere compatte disponibili a questo indirizzo.

Loading...

Vi consigliamo anche