0 Shares 28 Views
00:00:00
18 Dec

Samsung viola i brevetti Apple, i coreani costretti a pagare

dgmag - 25 agosto 2012
25 agosto 2012
28 Views

A poche settimane dal lancio del nuovo iPhone 5 e a qualche mese dalla presentazione del Galaxy S3, Apple e Samsung sono protagoniste di una battaglia legale tutta americana che potrebbe però avere ripercussioni ovunque relativa ai brevetti.

Ad intentare causa era stata Apple nel 2011 presentando una richiesta di risarcimento pari a 2.5 miliardi di dollari e sostenendo che Samsung violava dei brevetti e che dunque andava punita.

La corte di San José, in California, ha dato ragione proprio a Cupertino e ha stabilito che Apple è detentrice di alcuni brevetti e che Samsung li ha violati ben sapendo di farlo condannando i coreani a pagare un risarcimento danni pari a 10.5 miliardi di dollari alla società concorrente per aver usufruito di tecnologie brevettate senza permesso.

I brevetti violati sono il bounce-back, il pinch and zoom, il tap to zoom ma anche l'interfaccia utente e il design dell'iPhone e dell'iPad.

Alla lettura della sentenza le reazioni sono state chiaramente diverse per cui se Apple ha dichiarato solennemente di essere felice perché "rubare non è giusto" Samsung ha puntato il dito contro la decisione dichiarando che a farne le spese saranno soprattutto i consumatori americani che in questo modo non avranno più la possibilità di scegliere e che dovranno presumibilmente accettare di pagare prezzi più alti.

Quello che è stato definito il processo del secolo non sembra però sul punto di concludersi con la sentenza della corte californiana perchè Samsung ha deciso di presentare una richiesta di appello per modificare il verdetto e se le cose mozioni non saranno accolte si passerà alla Corte di Appello americana.

Va detto però che a fronte di questa sentenza Apple potrebbe sentirsi giustificata ad agire contro tutti quelli che, a suo dire, hanno copiato e dunque a finire sotto processo potrebbero essere le aziende che utilizzano il sistema operative Android che Apple considerato copiato. che lo stesso Steve Jobs nella sua autobiografia aveva definito un "prodotto rubato".

Loading...

Vi consigliamo anche