0 Shares 11 Views
00:00:00
11 Dec
Senza categoria

Venduta Motorola, ora Google si concentra sui gadget

LaRedazione
3 febbraio 2014
11 Views
google motorola

Google ha venduto la divisione mobile Motorola Mobility per 2,91 miliardi di dollari e ha deciso di concentrarsi su progetti più recenti come la robotica, la Smart Home e le tecnologie indossabili.

Google aveva comprato i cellulari di Motorola nel maggio del 2012 per una cifra di 12 miliardi e mezzo di dollari, ma da allora la Motorola Mobility è rimasta un business separato senza incidere particolarmente sugli incassi. Le cifre del fallimento dell’operazione Motorola per Google sono molto importanti: nei primi nove mesi del 2013 infatti la divisione Motorola Mobility ha avuto un passivo di 645 milioni di dollari.

Una volta eliminata Motorola Mobility, dalla quale comunque l’azienda di Mountain View ha mantenuto i brevetti, l’obiettivo per Google è quello di concentrarsi sulle nuove aree di crescita sulle quali si sta focalizzando l’attenzione del mercato globale. Secondo quanto dichiarato da Jeff Kagan infatti la nuova divisione Google X rappresenta la parte della società proiettata al futuro.

In questa sezione sono presenti numerose idee che vanno dal controllo della casa come la Smart Home, la robotica e le auto col pilota automatico, i trattamenti per il cancro e altre attività per la salute. L’impatto di Motorola Mobility è stato pesante per le casse di Google, e adesso senza questo ostacolo l’azienda è libera di concentrarsi su progetti più proficui come quelli riguardanti i gadget.

Proprio in questo ambito la società di Mountain View ha acquistato da poco Nest, un’azienda famosa per aver inventato il termostato intelligente. Un altro acquisto di Google è stata la Boston Dynamics, nota azienda di robotica che può aiutare lo sviluppo delle automobili senza pilota. Per quanto riguarda il reparto dei computer indossabili invece i Google Glass sono in una fase di sviluppo molto avanzato e il loro rilascio è previsto entro la fine di quest’anno.

La tecnologia dei Google Glass che rischia comunque di essere superata dalle lenti a contatto intelligente, un progetto sul quale anche Google ha iniziato ad avviare le ricerche in particolare per quanto riguarda lenti a contatto che consentano di controllare i livelli di zucchero nel sangue. In conclusione la vendita di Motorola Mobility ha consentito a Google di alleggerire il bilancio e di concentrarsi su nuovi settori del mercato in cui sono previsti livelli di guadagno più elevati.

Vi consigliamo anche