Windows Vista non convince ancora

A quasi quattro mesi dal lancio di Windows Vista sul mercato internazionale arriva la prima ricerca che “racconta” le reazioni al nuovo sistema operativo di casa Microsoft.

A compilarla sono stati eXtrapola, società che si occupa del monitoraggio di informazioni e contenuti online, e l’Osservatorio di Pavia, centro di ricerca specializzato nell’analisi della comunicazione.

La ricerca ha preso avvio dalla raccolta di 500 articoli e commenti comparsi su internet tra il 6 e il 21 febbraio 2007, in cui veniva citato Windows Vista; l’analisi si è poi focalizzata su 266 degli articoli raccolti (da fonti istituzionali, informative e di settore, blog e forum), dedicati interamente al nuovo sistema operativo.

La ricerca ha individuato i quattro ambiti tematici specifici sui quali si è concentrata la discussione: le strategie Microsoft (25% degli articoli), gli effetti sui mercati (8%), i commenti sul funzionamento del sistema operativo (34%) e la sua installazione (33%).

Nel complesso, sostiene la ricerca, l’immagine di Windows Vista non risulta essere particolarmente positiva.

Se infatti per quanto riguarda gli Effetti sui Mercati, le stime sui volumi di vendita di Vista risultano eccessive così come le previsioni di acquisto di nuovo hardware prodotte dall’introduzione del nuovo sistema operativo, anche a livello di Strategie Microsoft, dall’analisi delle testate cartacee e nazionali, risulta essere contraddittoria in più situazioni: si va infatti dalle dichiarazioni positive di Bill Gates sull’ottimo andamento delle vendite di Vista, alle dichiarazioni pessimistiche di Steve Ballmer fino all’uscita di indiscrezioni sulla probabile uscita ravvicinata di un nuovo sistema operativo, Windows Vienna, poi smentite ufficialmente.

Anche Funzionamento e Istallazione non si dimostrano temi particolarmente favorevoli per Vista; se la maggioraza degli articoli di testate di settore risultano neutri, limitandosi ad illustrare dati tecnici senza esprimere giudizi, gli articoli personali sono estremamente critici per quanto riguarda la sicurezza del sistema, la sua compatibilità con software di altri produttori e gli eccessivi requisiti di sistema necessari a far funzionare Vista.

Il documento completo riguardante le reazioni degli utenti nell’utilizzo di Windows Vista è prelevabile cliccando qui.