0 Shares 15 Views
00:00:00
13 Dec

Microsoft Surface, prezzo e recensione del tablet

14 febbraio 2013
15 Views

Arriva anche in Italia Surface, il tablet firmato Microsoft nella versione con Windows RT e in vendita da oggi nella grande distribuzione, 4 mesi dopo l'uscita negli Stati Uniti.

Schermo in 16:9 da 10.6 pollici ClearType full Hd con risoluzione 1366×768 pixel, processore Nvidia Quad-core Tegra, 3, 2 GB di Ram, due fotocamere da 720 pixel, giroscopio, accellerometro, porte bluetooth 4.0, usb 2.0 e un alloggiamento per una schedina microSD: tutto nelle dimensioni di 27,5×17,3×0,9 cm per un peso di 680 grammi, queste le caratteristiche di Surface.

Il prezzo è di 487 euro per la versione da 32Gb e di 591 euro per la versione da 64Gb ma la cover, colorata e magnetica che puo' anche diventare una tastiera nella versione Type, si compra a parte e costa circa 100 euro, opzionali ma in grado di fare la differenza per chi sceglie di usare il tablet come notebook/ultrabook.

Preinstallato su Surface troviamo Office Home & Student 2013 RT con Word, PowerPoint, Excel e OneNote, cosa che lo rende particolarmente appetibile a chi deve usarlo per lavoro.

Le critiche a Surface non si sono fatte mancare in special modo da quanti sostengono che il prodotto Microsoftè un ibrido inutile in questo momento: non è un tablet vero e proprio perché pesa troppo e non è neanche un portatile perché obiettivamente la sua resa e le sue prestazioni sono limitate rispetto, per esempio, ad un ultrabook.

Per quel che riguarda il Surface possiamo dire, avendo avuto modo di averlo tra le mani qualche mese fa, che è abbastanza semplice da usare e da configurare: in 15-20 minuti all'inizio si riesce a fare tutto ma il vero problema è la sincronizzazione con prodotti "esterni" non brandizzati Microsoft che risulta essere difficile e macchinosa in special modo per quel che riguarda i social network e la posta elettronica se configurata su GMail che richiede parecchio sforzo per funzionare correttamente e sincronizzarsi. Non è certo un caso questo calcolando che Microsoft si sta sforzando sempre più di slegarsi dai competitor tenendo dentro di sé tutto cio' che riguarda gli utenti in modo da offrire loro tutto cio' di cui hanno bisogno senza doversi rivolgere ad altri.

L'esperienza di navigazione con Internet Explorer non è male, si naviga bene e il touch del Surface RT è abbastanza fluido da consentire un'interazione totale utente-prodotto; si incontrano dei problemi nella gestione dei refresh in modalità "orizzontale" mentre nell'uso verticale del Surface le cose vanno meglio ma le pagine in alcuni casi non si vedono come si dovrebbero vedere spesso perché sono mal ottimizzate.

Quanto alle capacità del Surface, il tablet di Microsoft regge abbastanza bene quando si usano applicazioni pesanti come Office anche se a lungo andare la tastiera, sensibilissima, rischia di creare problemi di stabilità e stanca: sicuramente ottimo l'uso a breve termine, sconsigliato l'uso a lungo termine. Buona la durata della batteria, siamo sulle 9 ore con uso medio, e il prodotto è solido e stabile, molto più di altri tablet in circolazione.

Dubitiamo fortemente che Surface possa essere davvero un concorrente di iPad e altri tablet in circolazione ma sicuramente spinge Microsoft in un settore diverso dentro il quale finora non si era mai spinto: le aspettative sono tutte sul Surface Pro da 128GB lanciato da qualche giorno negli Usa e in Canada ma di cui per ora non si ha notizia dell'arrivo nel nostro Paese.

Vi consigliamo anche