0 Shares 23 Views
00:00:00
11 Dec

Microsoft taglierà il prezzo di Windows 8.1 del 70%?

LaRedazione
24 febbraio 2014
23 Views
windows 8.1

Bloomberg afferma che Microsoft sarebbe intenzionata a tagliare il prezzo di Windows 8.1 del 70%. Il fine sarebbe quello di rimediare al momento terribilmente negativo subito negli ultimi tre mesi di attività nella divisione consumer.

Il colosso dell’informatica cercherebbe anche di rendere più appetibili dispositivi e app che, basate proprio sul sistema operativo di Windows 8.1, sono ormai in feroce competizione con tutta l’offerta di Apple e Google.

Pare che l’offerta formulata nei confronti dei produttori di hardware che scelgono di pre installare il sistema operativo sui device sarà molto semplice. Per ogni licenza ceduta la casa di Redmond chiederà, invece dei canonici 50 dollari ai quali siamo abituati, un prezzo di soltanto 15 dollari.

Questo ‘sconto’ sarà applicabile a tutti quei device che non vanno troppo oltre la soglia dei 250 dollari. Non solo. Parrebbe che Satya Nadella abbia inoltre intenzione di esentare dal programma di certificazione (quello, per intenderci, che fornisce il famoso bollino “Windows Compatible”) tutti i dispositivi economici che installino Windows 8.1

Le indiscrezioni trapelate da Seattle non sono state però ancora confermate da Microsoft. Considerando la spietata concorrenza con cui si sta confrontando da tempo questa grande azienda, e il successo sempre maggiore soprattutto di Google Chromecast, il tentativo di ricondurre i partner OEM all’ovile, spingendo su una campagna promozionale aggressiva sembra una soluzione piuttosto probabile, per non dire necessaria.

Se davvero Windows 8.1 verrà offerto sul mercato al prezzo tagliato del 70%, possiamo e dobbiamo aspettarci da Microsoft ulteriori provvedimenti atti a rilanciare il proprio sistema operativo.

Vi consigliamo anche