0 Shares 7 Views
00:00:00
10 Dec

Serie Nexus a rischio attacchi DDoS

LaRedazione
2 dicembre 2013
7 Views
Serie Nexus a rischio attacchi DDoS

La famiglia di dispositivi mobili Nexus pare sia nei guai: secondo quanto scoperto da Alecu, un amministratore del sistema di Levi9, se si dovessero inviare tantissimi messaggi flash, i cosiddetti messaggi DDoS, ad uno dei dispositivi Nexus, questo potrebbe bloccarsi, e di conseguenza essere completamente inutilizzabile.

Questi tipi di messaggi, che rappresentato un attacco di tipo DDoS, altri non sono che quei messaggi che vengono mostrati sul display del dispositivo mobile, ma che non vengono salvati sulla memoria del cellulare o del Tablet: questi messaggi possono essere salvati solo ed esclusivamente su richiesta da parte dell’utente, che potrà quindi salvarlo o cancellarlo senza alcun tipo di problema.

L’amministratore comunque, venerdì scorso, ha fatto una scoperta eclatante, che ha lasciato a bocca aperta tutti gli utenti provenienti da ogni angolo di tutto il mondo: se questi messaggi vengono inviati in grandi quantità, i vari cellulari si possono comportare in maniera diversa, ma purtroppo ognuno di essi rappresenta un tipo di problema completamente diverso, che difficilmente si può risolvere immediatamente.

La prima tipologia di problema si manifesta quando questi messaggi vengono inviati in grandissima quantità e l’utente li lascia sovrapporre tra di loro: i messaggi si accumulano sullo schermo, e lasciano il resto completamente scuro, ed allo stesso tempo l’utente non può, seppur momentaneamente, utilizzare il suo dispositivo mobile.

Ma non solo però: il dispositivo, una volta che riceve circa venti di questi messaggi, si riavvia in maniera automatica, come se non riuscisse a sopportare il grande stress di questi messaggi, riavviandosi e cancellandoli automaticamente dal sistema, recuperando la memoria che, seppur momentaneamente, viene occupata dai messaggi in flash.

Il peggiore dei casi avviene però quando il dispositivo è dotato di codice pin: in questo caso infatti, sarà pressoché impossibile sia mandare messaggi che utilizzare completamente il telefonino o Tablet, il quale, per esser sbloccato, necessita che gli venga rimossa la batteria, e dopo averla inserita nuovamente, il problema viene completamente risolto ed il dispositivo può essere utilizzato.

Il problema blocca completamente il dispositivo mobile: tutta la famiglia Nexus che supporta Android quindi soffre di questo problema, e purtroppo pare che ancora ad oggi non ci sia stata alcuna soluzione da parte di Google.

E’ da circa un anno che Alecu ha fatto notare questo problema, e solo venerdì ha deciso di rimostrarlo, per ricordare a tutti che il problema non è stato risolto: purtroppo però, Google ancora non ha risolto nulla, e gli attacchi DDos alla serie Nexus rappresentano ancora un grosso problema da risolvere.

Vi consigliamo anche