0 Shares 21 Views
00:00:00
18 Dec

BlackBerry, lettera aperta ai clienti: “Continuate a credere in noi”

Michela Fiori - 16 ottobre 2013
Michela Fiori
16 ottobre 2013
21 Views

Non è un periodo facile per BlackBerry. Anzi la società canadese sembra versare in condizioni difficili. Un tempo leader del settore, con i suoi cellulari scelti dai top manager di tutto il mondo, oggi rincorre a fatica le big asiatiche della telefonia. Il futuro prossimo prevede licenziamenti ingenti: si parla di 4.500 persone su 12,700 dipendenti e la vendita della società.

Chi è abituato ad essere leader del mercato però non cede il passo a sconforto e rassegnazione e cerca di motivare dipendenti e perché no anche gli acquirenti a credere nella ripresa. E così la BlackBerry ha deciso di scrivere una lunga lettera in cui esorta il suo pubblico a credere ancora in lei. In tempi in cui la comunicazione è simultanea, immediata e frammentata la scelta di una lunga lettera, pensata e soppesata ha un valore maggiore e manifesta un’intenzione convinta.  Diffusa su 30 organi di stampa in 9 Paesi diversi, la missiva firmata Blackberry vuole mostrare orgoglio e continuità di un marchio che ha ancora qualcosa da dire.

Potete continuare a contare su BlackBerry – affermano – Perché ne siamo convinti? Contiamo su una liquidità monetaria significativa e nessun debito. Siamo in una fase di ristrutturazione, con l’obiettivo di tagliare le spese del 50%, in modo da ottenere un’organizzazione efficiente e attenta alle esigenze dei clienti. Stiamo mettendo in atto tutti quei cambiamenti difficili ma necessari a rafforzare BlackBerry . A non cambiare mai, però, sarà il nostro impegno nei vostri confronti, voi che avete contribuito a rendere BlackBerry la risorsa più affidabile per i professionisti di tutto il mondo”. La società canadese relativizza l’importanza dei vari titoli drammatici che si susseguono sui giornali e vanta i traguardi raggiunti di recente: un modello nuovo (il Blackberry Z30) la maggiore sicurezza nella trasmissione dati e l’incessante ricerca della qualità dei componenti. “Noi siamo qui – concludono – potete contare su di noi”

 

 

Loading...

Vi consigliamo anche