0 Shares 10 Views
00:00:00
13 Dec

Ecco HS-U970, il primo smartphone di Hisense

LaRedazione
14 novembre 2013
10 Views

HS-U970, il primo smartphone targato Hisense che vuole apportare una scossa decisiva ad un mercato in continuo fermento, ma che complice la crisi economica internazionale, fatica a far registrare nuovi punti di svolta. Questo perché a dispositivi sempre più potenti, attraverso il quale autentici colossi della tecnologia come Samsung, Apple e Sony, solo per citarne alcuni, continuano a darsi battaglia, spesso non corrispondono prezzi a misura di tutti gli utenti.

Ne è un caso piuttosto lampante quanto avvenuto di recente con il nuovo keynote Apple nel quale sono stati presentati i nuovi iPhone. Se si sapeva che iPhone 5s avrebbe stabilito un nuovo standard nel campo dell’eccellenza, la delusione degli utenti nel vedere che iPhone 5c non ha rappresentato l’attesa svolta low cost per l’azienda di Cupertino, non è stata affatto mascherata.

Insomma, smartphone spesso per molti ma non per tutti, ed Hisense con il suo HS-U970 vuole provare ad imporre una inversione di tendenza in questo campo. L’azienda cinese lancia dunque per la prima volta in Italia uno smartphone, e lo fa presentando un dispositivo capace di venire incontro a tutte le tasche, senza però mortificare le proprie caratteristiche hardware e riuscendo così a reggere l’urto dei principali colossi della tecnologia mondiale in questo comparto.

HS-U970 è attrezzato con un processore quad core da uno virgola due gigahertz, uno schermo piuttosto ampio da cinque pollici, in grado dunque di visualizzare in maniera sufficientemente adeguata contenuti video ad alta definizione.

D’altronde lo smartphone hisense è dotato anche di una fotocamera da otto megapixel in grado di raggiungere ottimi standard, e soprattutto di una memoria Ram da quattro gigabyte che riesce a far girare al meglio il sistema operativo Android quattro punto due, e tutte le applicazioni dedicate, riuscendo dunque ad essere un dispositivo estremamente performante.

Tutto questo, come detto a fronte di un prezzo decisamente contenuto, se rapportato a quanto offerto da HS-U970: gli utenti italiani potranno infatti mettere mano al gioiellino dell’azienda cinese con un esborso di centonovantanove euro, decisamente buono se rapportato agli smartphone di pari potenza della concorrenza.

D’altronde sembra evidente che nel futuro il rapporto qualità – prezzo sarà sempre più importante: con il boom degli smartphone negli ultimi due anni, il mercato tecnologico si è aperto ad una fascia di mercato che precedentemente considerava fuori dalla portata delle proprie tasche l’intero comparto dell’hi – tech. Conquistare la fascia più bassa di mercato significherà dunque fidelizzare milioni di utenti, e Hisense con il suo HS-U970 sembra averlo capito bene.

 

Vi consigliamo anche