0 Shares 31 Views
00:00:00
13 Dec

iPhone 5S, girare video in ‘Slow Motion’? Ecco la guida che fa per te!

LaRedazione
26 settembre 2013
31 Views

Tra le nuove funzionalità messe a disposizione dal nuovo iPhone 5S, una delle più apprezzate è rappresentata senza dubbio dalla possibilità di girare video in Slow Motion. Il procedimento di tale funzionalità è decisamente semplice, e può essere messo in pratica da chiunque, senza che vi sia bisogno di competenze particolari. E’ sufficiente entrare nell’applicazione fotocamera, compiere uno slide a destra e arrivare a selezionare la modalità chiamata a Moviola.

A questo punto non bisogna fare altro che cliccare sul tasto rosso: si comincia così a registrare il video. Il nuovo smartphone made in Cupertino è l’unico in grado di registrare video alla moviola con risoluzione ad alta definizione 720p a 120 FPS. Il merito va attribuito alla fotocamera migliorata e al nuovo chip A7, che consentono di avere a disposizione risultati eccellenti, che si rivelano ottimi specialmente nel caso in cui si desideri immortalare un’azione che si svolge in tempi rapidi, per poi usufruirne tramite la modalità Moviola.

Per esempio, se si riprende una pallina da tennis in movimento, attraverso la funzione Slow Motion si ha l’opportunità di ammirare tutti i movimenti della pallina stessa. Naturalmente, l’iPhone permette anche di editare il video dopo averlo registrato: è sufficiente cliccare sull’icona visualizzata a destra in basso per avere accesso al rullino.

Una volta entrati nel rullino, si può decidere da quale punto fare iniziare l’effetto Moviola selezionandolo in maniera molto semplice in alto sulla TimeLine. Si tratta, come si può intuire, di una modalità fondamentale, per esempio, per chi ha bisogno di riprendere azioni che si svolgono in pochi secondi (un giocatore di tennis che vuole verificare la propria abilità al servizio; un ballerino di hip hop; un giocoliere; eccetera e quindi intende immortalare e rivedere al rallentatore uno o più movimenti.

Una volta registrato il video in Slow Motion, esso viene salvato all’interno del rullino, e potrà essere condiviso con chiunque. A proposito della condivisione, gli utenti hanno due opportunità a disposizione: si può inviare il video a se stessi tramite posta elettronica, o in alternativa si può inviare il video a un altro device iOS ricorrendo ad AirDrop.

Solo in questi due modi si può mantenere inalterato il video girato in Slow Motion: come si può intuire, si tratta di una necessità piuttosto scomoda, che probabilmente verrà migliorata e facilitata nelle prossime versioni dell’iPhone.

Al di là di quest’ultimo piccolo difetto, in ogni caso, registrare un video in Slow Motion con iPhone è tutt’altro che difficile: una bella soluzione messa a disposizione degli utenti Apple.

Vi consigliamo anche