0 Shares 10 Views
00:00:00
12 Dec

Nokia-Microsoft: acquisizione approvata dall’Ue

LaRedazione
6 dicembre 2013
10 Views
Nokia Microsoft accordo approvato dall'Ue

La decisione della “Commissione antitrust” dell’Unione Europea era attesa da Nokia e Microsoft dopo quella precedente che era arrivata da parte della “Federal Trade Commission” degli Stati Uniti.

Nella comunicazione di approvazione della commissione Ue si legge che l’accordo non mette in pericolo la concorrenza, e scende nel particolare supportando la sua decisione con il fatto che “ci sono solo sovrapposizioni modeste tra le attività delle parti”.

L’accordo tra Microsoft e Nokia diventerà operativo dal prossimo mese di gennaio come era stato stabilito tra le due aziende, e prevede che Stephen Elop diverrà il nuovo direttore del settore “device” dell’azienda con sede a Redmond. Come buonuscita da parte di Espoo, Stephen Elop riceverà la cifra di 18,8 milioni di euro. In precedenza l’accordo aveva già ricevuto l’ok anche da parte degli azionisti, anche se erano stai espressi dei timori relativi all’accordo, riguardo al futuro di una azienda che per il paese scandinavo è un vero simbolo.

Il testo dell’accordo siglato tra Nokia e Microsoft, oltre all’acquisizione del “business” della telefonia, e quindi dei prodotti marcati Lumia e del marchio Nokia, comprende anche il passaggio a Microsoft del possesso della sede finlandese di Nokia, situata ad Espoo.

La cifra globale del passaggio è di 5,44 miliardi di euro e l’accordo era stato annunciato nello scorso mese di settembre ed in quel momento, quello che molti analisti hanno definito “l’affare dell’anno” nel mondo dell’informatica e della telefonia, aveva suscitato anche qualche scalpore in quanto secondo alcuni la cifra era troppo bassa rispetto al reale valore dell’acquisto.

Il totale dei 5,44 milioni di euro è costituito dai 3,79 miliardi di euro relativi alla divisione “Devices & Services” e da 1,65 miliardi che rappresentano il valore delle licenze dei brevetti. Per quanto riguarda i posti di lavoro, i 32000 dipendenti Nokia, sia quelli che operano in Finlandia, 4700, e quelle impiegate nel resto del mondo passeranno alle dirette dipendenze di Microsoft.

Prima dell’accordo, tra le due aziende esisteva una “partnership” già consolidata, e proprio questo ha favorito il raggiungimento dell’accordo di cessione. Secondo l’opinione del management di Microsoft e Nokia, l’accordo porterà benefici ad entrambe le aziende, sia come impatto sul mercato che come vantaggi economici per gli azionisti.

La Commissione Europea ha comunque promesso di tenere sotto controllo la situazione del mercato, specialmente quando l’accordo diventerà operativo specialmente per quanto riguarda la parte relativa ai brevetti.

Con il “placet” europeo anche gli irriducibili fans di Nokia, che ancora speravano in una frenata dell’acquisizione da parte di Microsoft dovranno ora rassegnarsi.

 

Vi consigliamo anche