0 Shares 17 Views
00:00:00
12 Dec

Nuovo bug su iOS 7, telefoni gratis con il telefono bloccato

LaRedazione
24 settembre 2013
17 Views

Sembra lontana dalla conclusione l’odissea riguardante l’installazione del nuovo sistema operativo per dispositivi mobili di Apple. Una problematica iniziata con il faticosissimo download, che da mercoledì scorso ha tenuto impegnati gli utenti di iPhone ed iPad di ultima generazione.

L’accesso contemporaneo di milioni di utenti ai server ha reso per alcuni lentissima, per altri invece addirittura impossibile la fase di aggiornamento. Ora però almeno questo problema sembra risolto, ma come spesso avviene con le novità, nei primi giorni stanno iniziando a venire a galla sorprendenti bug riguardo il nuovo sistema operativo.

Uno di questi permette addirittura di telefonare gratis, impadronendosi di un telefono, grazie alla facilità con la quale si può eludere il blocco delle chiamate, comprese quelle cosiddette di emergenza. E dire che nei giorni scorsi era già emerso il primo bug riguardante iPhone 5S, che permetteva di eludere il cosiddetto ‘Touch ID’, il pubblicizzato sistema di riconoscimento delle impronte digitali che impone il blocco a tutti coloro che, al contatto delle dita, non risultano essere i legittimi proprietari dello smartphone.

Stavolta il problema riguarda tutti gli iPhone, anche quelli precedentemente usciti rispetto al 5S, ed in generale tocca il sistema di sicurezza di iOS 7. Basta infatti avere un accesso ‘fisico’ ad un melafonino bloccato, e lo si può utilizzare per effettuare chiamate all’insaputa del proprietario. E’ sufficiente comporre rapidamente il numero che si vuole chiamare, e contemporaneamente il tasto che fa scattare la chiamata, dopo aver selezionato prima della composizione del numero la voce ‘Emergenza’.

Per le chiamate di emergenza è infatti prevista una scorciatoia nel software di iOS 7, che può essere sfruttata per effettuare la telefonata eludendo chi ha bloccato il telefono, per non permettere di far effettuare chiamate a propria insaputa. Dunque con queste impostazioni di sicurezza, l’unico modo per tenere lontano da mani indiscrete il proprio iPhone è quello di… riporlo in un cassetto o nella propria tasca.

Nonostante sia stato già prontamente segnalato, il bug per il momento è stato risolto da Apple solamente nella versione per iPhone 5S, mentre per i dispositivi di precedente generazione ancora non è stato posto rimedio. Si attende un nuovo aggiornamento di iOS 7 per risolvere la situazione, sempre che prima non vengano alla luce nuovi bug per un sistema operativo sicuramente accattivante ed intuitivo, ma che nei primi giorni dalla sua uscita sta evidenziando non pochi problemi, d’altronde in parte relativi alla complessità e alla varietà delle funzionalità del sistema stesso.

Vi consigliamo anche