0 Shares 20 Views
00:00:00
14 Dec

Samsung brucia sul tempo Apple: ad ottobre smartphone con schermo curvo

LaRedazione
26 settembre 2013
20 Views

Ormai il braccio di ferro tra Samsung ed Apple sta assumendo contorni epici, e soprattutto vede l’azienda di Cupertino costantemente bruciata sul tempo da quella coreana. E’ già accaduto nella corsa al lancio del primo smartwatch, l’orologio che apre il via al duello sul campo della cosiddetta ‘wearable technology‘, tradotto letteralmente ‘tecnologia da indossare’, ovvero oggetti come scarpe, occhiali ed appunto orologi che possono integrarsi con le funzionalità di smartphone e tablet, e riuscire così a regalare agli utenti ottime performance grazie a dispositivi sempre più pratici e maneggevoli.

In occasione di quella che unanimemente viene considerata la più importante fiera tecnologica in ambito europeo, l’IFA di Berlino, Samsung si è aggiudicata il primo round di questa battaglia, andando a presentare il suo Galaxy Gear ben prima che Apple riuscisse ad approntare il suo già annunciato iWatch. Tanto che da mercoledì scorso il Galaxy Gear è già in vendita, con l’azienda di Cupertino che sta ancora lavorando al suo modello, specificando spesso come iWatch dovrà essere il massimo in qualità dei componenti e delle funzionalità, e lasciando dunque intendere come la fretta abbia fatto rilasciare a Samsung un dispositivo ancora incompleto.

Un’ipotesi che però ora potrebbe risolversi con l’ennesima beffa per Apple, visto che il colosso coreano sembra pronto ad annunciare, entro il prossimo mese di ottobre, un nuovo smartphone con una delle caratteristiche che avrebbero dovuto essere il fiore all’occhiello di iWatch, ovvero un display ricurvo che sfrutta i componenti di ultima generazione.

Una possibilità che si era paventata ormai da diverso tempo, visto che lo studio sui cosiddetti schermi flessibili viene annunciato vicino alla sua conclusione da circa un anno. Entro la fine del mese prossimo, Samsung dovrebbe quindi arrivare prima in questa speciale corsa, sfruttando la nuova tecnologia OLED che permette di realizzare display con schermi curvi e flessibili. Il che potrebbe permettere agli utenti praticamente di ‘ripiegare’ il proprio smartphone, e di ottenere dunque prestazioni assolutamente straordinarie in termini di maneggevolezza ed anche resistenza.

La presentazione di questi nuovi dispositivi sarà dunque l’evento più atteso del prossimo mese. I principali concorrenti come Apple, ma anche Google, guardano con diffidenza ma anche con preoccupazione all’eventualità che l’azienda coreana possa piazzare per prima un colpo così importante: a Cupertino sono sempre attentissimi alla qualità dei componenti, ma arrivare secondi per due volte di fila non è certo uno scenario abituale o piacevole per Apple.

Loading...

Vi consigliamo anche