0 Shares 11 Views
00:00:00
16 Dec

Sony trasforma lo smartphone in una reflex

LaRedazione - 5 settembre 2013
LaRedazione
5 settembre 2013
11 Views

Novità nel campo degli smartphone. Il gigante giapponese Sony è pronto a lanciare sul mercato delle lenti che trasformano i comuni smartphone in vere e proprie reflex. L’annuncio di questa importante novità è stato dato dal Ceo della casa nipponica Kazuo Hirai nel corso della conferenza di presentazione di Ifa a Berlino. Sottolineando l’importanza che il mercato europeo ricopre per la sua azienda, Hirai ha dichiarato che per conquistare i consumatori, i produttori devono mettere in campo servizi, prodotti e contenuti, ed è quindi passato ad illustrare tutte le novità del suo catalogo che il gigante nipponico presenta in questa occasione, iniziando proprio dalle fotocamere.

La vera attrazione portata a Berlino dalla Sony è nel campo delle immagini digitali, ed è il lancio di ottiche esterne che riescono a trasformare gli smartphone Android in generale e non solo quelli della casa giapponese, in vere e proprie fotocamere di livello professionale. Queste ottiche, siglate DSC QX10 e QX100, sono state denominate dalla società di Kazuo Hirai “lens style camera” in quanto il loro utilizzo avviene in abbinamento con i devices mobili, mettendoli in condizione, con sensore, zoom ed altri particolari fotografici, di effettuare foto come una buona macchina digitale. Ma la vera trovata della Sony consiste nel fatto che queste ottiche possono essere utilizzate anche separate dal telefono, con un collegamento con il metodo wi-fi o tramite tecnologia Nfc, grazie alla funzionalità “one touch”. L’uso che l’utente può fare di queste ottiche è molto vario e permette gli scatti in angolazione, realizzati inquadrando il soggetto sullo schermo dello smartphone.

Anche la loro installazione sul telefonino è pratica e veloce e si realizza grazie al connettore in dotazione, che è adatto a diverse dimensioni. Un’altra possibilità è quella di poter azionare a distanza l’otturatore della mini fotocamera quando si vogliano eseguire delle inquadrature angolate o degli autoritratti. Il peso è abbastanza limitato e pari ad appena 105 grammi compresa la batteria e memoria Memory Stick Micro. Diversi i sensori delle due ottiche: la Cyber-shot DSC-QX10 è dotata del Cmos Exmor R con 18,2 megapixel, e monta uno zoom ottico 10x. La messa a fuoco e lo zoom sono regolabili manualmente dalla tecnologia “Optical SteadyShot”. La DSC-QX100, modello più pregiato tra i due, è equipaggiata con un sensore con 20,2 megapixel effettivi, molto adatto anche in luoghi chiusi o condizioni di scarsa illuminazione. La casa giapponese ha comunicato che le due ottiche saranno messe in commercio in Italia alla fine di settembre con costi rispettivamente di 200 euro e 450 euro il modello più pregiato. Oltre che agli smartphone, queste ottiche possono essere abbinate anche agli iPhone.

Loading...

Vi consigliamo anche