0 Shares 10 Views
00:00:00
10 Dec

Viber si lancia nelle chiamate low cost e sfida Skype

LaRedazione
12 dicembre 2013
10 Views
viber sfida skype

Viber sperimenta la strada delle chiamate low cost e lancia il guanto di sfida al gigante del settore, Skype. Una delle più famose applicazioni di messaggi e chiamate via Internet ha infatti deciso di lanciarsi nel settore delle telefonate a basso presto verso i numeri di cellulare e i numeri fissi, incrementando la concorrenza con Skype.

Viber ha dunque lanciato una nuova funzione, chiamata out, che è stata messa a disposizione degli utenti di tutto il mondo. Proprio in occasione del terzo anniversario dalla nascita dell’applicazione, Viber Out promette di regalare opportunità in tutto il pianeta, permettendo agli utenti di chiamare qualunque numero di telefono mobile o fisso con tariffe ridotte.

La funzionalità, per altro, è stata sperimentata già il mese scorso con le chiamate di emergenza effettuate nelle Filippine in occasione dell’arrivo del tifone Haiyan. Viber Out permette l’acquisto di credito tramite una transazione in-app dall’Apple App Store oppure dal Google Play Store, e può essere utilizzata sia con la versione per computer fissi sia con l’applicazione per telefoni Android e iPhone.

I pagamenti, inoltre, possono essere erogati attraverso Viber Desktop utilizzando una carta di credito. Insomma, una novità di non poco conto per Viber, che attualmente raggiunge gli utenti di quasi duecento Paesi in tutto il mondo per un totale di oltre duecento milioni di persone, e che sembra essere in scia a Skype, sia dal punto di vista delle funzionalità offerte, sia dal punto di vista della diffusione.

Ma che cos’è Viber? Si tratta, in pratica, di un software proprietario che mette a disposizione degli utenti un’applicazione VoIP di messaggi istantanei (una sorta di Whatsapp, insomma). A titolo completamente gratuito, infatti, è possibile inviare messaggi di testo, anche corredandoli con immagini ad alta definizione, utilizzando le reti 3G o il wifi.

Molti operatori telefonici, a dire la verità, stanno valutando l’ipotesi di far pagare a chi utilizza Viber una tassa, che in realtà riguarderebbe tutte le applicazioni VoIP. Per il momento, comunque, si tratta ancora di idee da prendere in esame, e dunque la convenienza di Viber è massima, a maggior ragione con la novità di Viber Out.

Vi consigliamo anche