0 Shares 19 Views
00:00:00
12 Dec

Pes 2014: nuova demo e prezzo anticrisi!

LaRedazione
13 settembre 2013
19 Views

Più ci si avvicina al fatidico mese di novembre più la sfida tra Fifa e Pes si fa calda. Si tratta ormai di una lotta decennale, che ha visto per lungo tempo in vantaggio il titolo della Konami, che da qualche tempo però ha ceduto lo scettro, in quanto a grafica e giocabilità, a quello statunitense. Non mancano però gli irriducibili affezionati dello storico titolo nipponico, che porta con sé una storia di passione calcistica casalinga, iniziata con Winning Eleven ed evolutasi con Pro Evolution Soccer.

Solitamente lo sguardo al nuovo titolo viene gettato già pochi mesi dopo il rilascio del precedente, tanta è l’attesa di scoprire le ultime innovazioni introdotte, ma la vera lotta entra nel vivo nel mese di settembre, quando i più importanti campionati di calcio hanno avuto inizio, e si iniziano a rilasciare le prime demo, ufficiali e non, in vista del rilascio vero e proprio.

Poche settimane fa era toccato a Fifa far sfoggio della propria Demo e, con intelligenza strategica, Pes ha preferito attendere svariati giorni prima di scendere sul campo di battaglia, facendo sgonfiare la bolla informativa che aleggiava intorno al titolo rivale. Oggi infatti il rilascio ufficiale del titolo Konami ha potuto godere a pieno delle pagine internet specializzate e dei programmi interessati all’argomento, oltre che portare a casa ogni singolo click degli utenti, senza dover dividere nulla con nessuno.

Sarà disponibile sia per Xbox che per Playstation, e consentirà di giocare con alcune delle squadre più forti in circolazione, Bayern Monaco, Santos, Manchester United, Boca Juniors e Colo Colo per quanto riguarda le squadre di club, Italia, Inghilterra, Germania, Spagna, Francia e Portogallo per le nazionali.

Si nota da subito il miglioramento grafico del gioco, che integra l’esperienza di gioco grazie alla possibilità concessa all’utente di impartire consigli tattici alla propria squadra, dando la sensazione d’essere davvero in campo, impostando la partita non soltanto attraverso la formazione iniziale, ma cambiando impostazioni in corso d’opera. Un netto cambiamento l’ha subito anche la fluidità di gioco, che tenta di liberarsi così di quei fastidiosi “binari” sui quali i calciatori sembravano muoversi, senza mai offrire degli spostamenti sul campo verde realistici.

Probabilmente però l’arma vincente quest’anno sarà il costo del gioco, che cala, almeno per Pes, a 49.99 euro, elemento che a gennaio potrebbe far davvero la differenza.

Vi consigliamo anche