0 Shares 17 Views
00:00:00
15 Dec

No more woof: la cuffia hi-tech che fa parlare i cani

Michela Fiori
7 marzo 2014
17 Views
no_more_woof cuffia parola cani

Guardando il vostro amico a quattro zampe quante volte avete detto: “gli manca la parola!”? Il momento sembra essere arrivato grazie a No more woof!

 

Un team di ricercatori scandinavi della Nordic Society for Invention and Discovery ha preso a cuore il desiderio di milioni di persone che vorrebbero parlare (essendo ricambiati) con il proprio Fido e sta sperimentando No more woof, una cuffia che consentirà ai cani di parlare.

 

Messi a punto dal creativo Per Cromwell, gli auricolari saranno in grado di monitorare, analizzare e tradurre gli impulsi cerebrali del cane in un linguaggio comprensibile agli umani.

 

Il marchingegno miracoloso funziona attraverso dei sensori EEG, quelli che per intendersi, vengono usati per l’elettroencefalogramma. Gli impulsi vengono trasmessi ad un micro computer a basso consumo energetico e vengono tradotti in una serie di schemi di pensiero interpretabili.

 

L’idea è talmente tanto piaciuta che la campagna di crowdfounding lanciata sul sito indiegogo ha raccolto 22mila euro: più del doppio dei 10mila ipotizzati. Una volta messo in commercio, No More Woof verrà venduto al pubblico ad un prezzo di 65 dollari: una cifra irrisoria se si pensa alle potenzialità di queste cuffie. Alcuni sostenitori più entusiasti con una donazione di 600 euro si sono aggiudicati una versione evoluta delle cuffie.

 

Sembrano dunque finiti i tempi di ansie e insicurezze sull’interpretazione di guaiti, mugolii e ringhi. Tra poco, grazie a No more woof, Fido sarà in grado di farsi capire e parlarci chiaro: il dubbio è che non si sa fino a quanto ci convenga sapere cosa pensa di noi.

 

Loading...

Vi consigliamo anche