Arrow: cosa accadrà dopo gli eventi dell’episodio 4×10 Blood Debts? [spoiler]

Arrow riprende la sua corsa dopo la pausa invernale, ma quale sarà il futuro di Oliver e Felicity e chi perderà la vita nella battaglia finale contro Darhk?

Gli autori di Arrow continuano a dimostrarsi particolarmente furbi ed intelligenti nel gestire l’interrogativo che sin dal primo episodio di questa stagione tiene incollati di fronte alla TV gli appassionati della serie: chi sarà mai la vittima in quella tomba?

Coloro che hanno visto l’episodio andato in onda la scorsa notte negli USA, Blood Debts, sanno ormai che è stata depennato dalla lista quello che era probabilmente il personaggio più ovvio, Felicity Smoak è infatti viva e vegeta e la vediamo negli ultimi minuti dell’episodio, molto scossa, parlare con un altrettanto sconvolto Oliver Queen e chiedergli di vendicare la morte di chiunque sia in quella tomba. E nonostante senta fin da qui il sospiro di sollievo di chi era preoccupato all’idea di perdere un personaggio tanto amato nella serie, è giusto far notare in quel flash forward di 4 mesi le cose non sembrano andare molto bene tra i due, esattamente come confermato in un’intervista con TV Line dalla produttrice esecutiva Wendy Mericle.

Argomenti correlati: Serie TV – Wendy Mericle spiega Arrow all’Accademy [Prima parte].

Sbaglio o c’era tensione in quella limousine tra Oliver e Felicity? Forse le cose non vanno bene tra loro sa qui a quattro mesi?
Penso decisamente che ci sia tensione tra loro e in realtà siamo davvero impazienti di vedere se i fan coglieranno un grosso indizio che riguarda il punto in cui si trova la loro relazione in quel momento. E’ nella scena ed è un indizio visibile. [Allerta spoiler: la Mericle si riferisce all’anulare sinistro di Felicity privo dell’anello di fidanzamento!]

Anello che, lo abbiamo visto nell’episodio di ieri sera, Oliver non esita a rimettere al dito della donna che ama, rifiutando di accettare l’idea che una circostanza tragica come quella che sta vivendo Felicity, possa essere sufficiente a porre fine al loro amore. “Nel bene e nel male” Oliver non intende abbandonare la donna che ama, anche se i medici hanno rivelato che, a causa della sparatoria di cui è rimasta vittima per mano di Damien Darhk, la giovane non potrà più camminare.

Argomenti correlati: Serie TV – Wendy Mericle spiega Arrow all’Accademy [Seconda parte].

Tornando quindi a quella tomba e al mistero di chi vi giaccia dentro sconvolgendo tanto sia Oliver che Felicity, la Mericle ha rilasciato qualche ulteriore, piccolo dettaglio:

Come era stato anticipato, abbiamo visto un breve flash-forward. So che all’inizio della stagione non sapevate ancora chi ci fosse in quella tomba, ma ora lo sapete?
Posso dire che abbiamo un’idea piuttosto chiara di chi ci sia, ma quell’episodio non è ancora stato scritto. Ci lasciamo sempre una porta aperta, ma sì, credo che le idee siano piuttosto chiare ora.

Puoi confermarci che quel “lui” a cui tutti fanno riferimento tra i denti nel flash-forwards sia Damien Darhk? O resta un mistero?
No. In realtà non posso confermarlo, è un altro mistero che verrà svelato più avanti.

In quanto alle difficili condizioni di Felicity, condannata apparentemente a rimanere su una sedia a rotelle, la giovane sembra, ancora una volta, reagire con grande coraggio, finendo per essere di sostegno ad Oliver in un momento in cui avrebbe potuto ricadere nell’oscurità cercando vendetta contro Darhk per ciò che ha fatto alla donna che ama, anche se, a giudicare dalle immagini del promo del prossimo episodio, le cose non saranno affatto facili per lei. Ma come ha reagito Emily Bett Rickards alla notizia che il suo personaggio avrebbe dovuto affrontare una simile tragedia?

Qual è stata la reazione di Emily Bett Rickards alla notizia della paralisi?
Era intrigata e l’idea le è piaciuta molto. Era contenta perché era una nuova sfida, ovviamente, dover affrontare questo genere di disabilità in maniera permanente. Credo che la maggior parte degli attori sarebbero contenti di poter interpretare situazione così difficili e realistiche e lei non ha fatto eccezione.

Deve essere un po’ spaventoso però, perché da una parte vuoi rendere giustizia alla situazione, ma in uno show con tanta azione come Arrow puoi odiare l’idea che il tup personaggio sia privato della possibilità di contribuirvi.
E’ vero e ne abbiamo parlato per capire quale direzione il suo personaggio stia prendendo. Certamente vogliamo rendere giustizia a questa scelta ed essere anche sensibili nell’affrontare una realtà che molte persone vivono davvero.

Per quanto concerne invece il modo in cui Oliver ha reagito a quanto accaduto a Felicity, a come ha affrontato Darhk ed alla comparsa di Anarky, ecco cosa ha detto la produttrice esecutiva:

Anarky è stato introdotto all’inizio di questa stagione con lo scopo di arrivare a questa particolare trama – dare la caccia a Darhk e mettere Oliver nella condizione di salvare la sua famiglia – o la cosa si è sviluppata così bene senza troppa preparazione?
Abbiamo sempre avuto l’intenzione di fare in modo che Anarky fosse un personaggio che potesse tornare saltuariamente nella serie, non necessariamente quando avessimo avuto bisogno di lui, ma in maniera organica ed in maniera tale da fagli mandare a monte i piani dei nostri personaggio, così come accade nell’episodio 41. Ha cominciato come un certo tipo di cattivo ed ha finito per diventare più oscuro e folle dopo gli eventi occorsi nel 402 e ora è letteralmente un anarchico in una situazione in cui invece Damien e Oliver rappresentano in modo più tradizionale il male ed il bene. Anarky è un jolly che può comparire e rimescolare tutte le carte in tavola senza rimorsi o pietà e l’idea ci piace.

Non avevate bisogno che Anarky se la prendesse con la famiglia di Damien. Non dovevate fare in modo che Oliver fosse messo nella posizione di salvarli, che cosa avete guadagnato dal far concedere ad Oliver qualche settimana di tregua?
Ciò che volevamo fare questa settimana era seguire i passi del super cattivo, Damien Darhk, dall’inizio della stagione e mostrare più approfonditamente non solo la sua psiche, ma anche la sua vita di tutti i giorni – e credo che ciò che ci piaccia davvero del poter mostrare la sua famiglia è che complica molto le cose per Oliver. Lui è spinto a vendicarsi a causa di ciò che è accaduto alla sua stessa famiglia nel finale di metà stagione e poi compare la famiglia di Damien che gli crea un interessante dilemma morale. Alla fine decide di seguire la sua etica, ma la cosa solleva molte domande. Vedere Oliver prendere la decisione di non dare completamente di matto e uccidere tutti… la consideriamo una crescita per il suo personaggio.

Mi è piaciuto come vedere Damien dare ad Oliver questa “breve pausa dal pericolo” possa essere intesa come una tacca nella sua armatura, mentre sua moglie invece la pensa diversamente mostrando come i due siano una coppia senza scrupoli. 
Esatto – e lei è quella che non gli avrebbe mostrato alcuna pietà se ne avesse avuto l’opportunità.

Argomenti correlati: Arrow e la misteriosa scatola di Damien Darhk.

A quanto pare no!
Lei pensa “No, avresti dovuto ucciderlo, che stavi combinando lì fuori?!”

Quindi Oliver come userà questo tempo?
Dovrà affrontare qualche nuovo cattivo della settimana e si concentrerà nell’aiutare Felicity. Questa relazione per lui è fondamentale, è fondamentale per il suo personaggio in questa stagione, quindi le starà accanto. Ha imparato la lezione con l’episodio 410.

Laurel ovviamente non accetta l’idea che “il fine giustifichi i mezzi” come fa Oliver, continueranno a scontrarsi su questo punto?
Credo di sì. Ha davvero trovato la sua strada come Black Canary e ci piace l’idea che lei ed Oliver abbiano un rapporto completamente diverso in questa stagione. Lei è diventata un supereroe allesue condizioni, qualcuno le cui opinioni contano e con i suoi poteri – ed Oliver la rispetta. Lei riesce, come Dig nelle passate stagioni, a mettere freno a certe situazioni e a farlo riflettere sulle sue decisioni. Ci piace molto questa dinamica.

Che piani avete per Laurel nel futuro?
Oh, abbiamo grandi piani per lei. Sarà fondamentale nello scontro finale contro Darhk in un modo nuovo e davvero sorprendente. La vedremo in un ruolo in cui non l’abbiamo più vista da un po’ e finirà per ostacolare i piani di Damien!