Designated Survivor: quale sarà il futuro di Tom Kirkman come Presidente?

Kiefer Sutherland parla della difficile posizione in cui si troverà il suo personaggio e di come la gestirà.

Designated Survivor, una delle serie più attese di questa stagione televisiva, che ha debuttato negli Stati Uniti nella serata di ieri portando a casa dieci milioni di spettatori ed un rating di 2.2, raddoppiando quelli che erano stati i risultati di Nashville, in onda lo scorso anno nello stesso slot, ha raccolto i risultati sperati dalla ABC.

La serie, da adesso in poi, ha quindi l’arduo compito di mantenere alte le aspettative del pubblico, il che – in genere – è impresa più ardua di riuscire a fare un buon pilot, l’attenzione quindi deve concentrarsi sul personaggio di Tom Kirkman (Kiefer Sutherland) che, dopo lo shock iniziale dovrà seriamente rimboccarsi le maniche e far ripartire un Paese colpito al cuore e probabilmente in preda alla paura.

Sebbene il ruolo del successore designato sia stato concepito per proteggere la linea di successione presidenziale,” ha spiegato lo stesso Sutherland intervistato da Screen Spy, “il ruolo non è affatto ambito e Kirkman non è assolutamente preparato per ciò che avverrà. Tuttavia non credo che esista qualcuno preparato a diventare presidente nel giro di una notte.

Argomenti correlati: ANTEPRIMA DEL PILOT DI DESIGNATED SURVIVOR

Non solo Kirkman avrà infatti l’arduo compito di imparare come fare il Presidente, ma dovrà anche contemporaneamente cercare i responsabili dell’attacco terroristico che ha mietuto tante vittime, cercando di barcamenarsi tra enormi pressioni.

Lo spettacolo del vedere qualcuno generoso e gentile come Tom Kirkman venire messo nella posizione di diventare una delle persone più potenti del mondo non è per i deboli di cuore,” ha aggiunto Sutherland. “Presto si cominceranno a capire quali siano i rischi per la sua famiglia e vedere qualcuno messo, suo malgrado, in quella posizione, sarà una cosa molto stressante. Tom è una brava persona, Ha un forte senso della morale e farà del suo meglio per seguirlo. La cosa più interessante, andando avanti nella serie, sarà cercare la risposta alla domanda se siano i corrotti ad ottenere posizioni di rilievo o se sia il potere a corrompere. Cosa accadrà a Tom alla lunga? Ancora non ho avuto l’opportunità di leggere tutti gli episodi, quindi nemmeno posso rispondere a questa domanda, ma sono impaziente di saperlo.

La prima stagione di Designated Survivor è in onda ogni mercoledì in America sulla ABC.