Grey’s Anatomy 13: L’opinione di Shonda Rhimes sulla coppia Meredith/Alex.

Shonda Rhimes, Ellen Pompeo e Justin Chambers parlano del rapporto tra Meredith ed Alex e della possibilità che i due diventino una coppia.

E’ inevitabile che, essendo Meredith (Ellen Pompeo) ed Alex (Justin Chambers) gli unici membri originari del cast rimasti in Grey’s Anatomy, giunti ormai alla tredicesima stagione della serie, il pubblico concentri su loro due la propria attenzione. Non sorprende quindi che una consistente fetta di fan abbia cominciato a sperare che la tenera amicizia tra i due si trasformi in qualcosa di più profondo, cosa che, apparentemente, non ha colto impreparata la creatrice della serie Shonda Rhimes, intervistata da Entertainment Weekly.

“Non mi sorprende. Abbiamo fatto l’episodio della cena e in quell’occasione Meredith e Alex si sono seduti sul pavimento della camera da letto di lei ed hanno avuto quella fantastica scena assieme e, guardandola, ho pensato che le persone avrebbero cominciato a shipparli, perché tra loro c’era un’atmosfera di pace e nostalgia. Assieme sono a proprio agio e stanno molto bene.”

Ma secondo la creatrice della serie, non tutti pensano che i due vecchi amici sarebbero una bella coppia.

“Se ne parli con Ellen e Justin loro fanno una strana faccia, perché per loro sono come fratello e sorella. Ma credo che dipenda dal fatto che queste due persone si conoscono da tredici anni e sono molto, molto legate, sono come una famiglia. Quindi sono a proprio agio come una famiglia, il che è davvero bello.”

Justin Chambers, a differenza della Rhimes, ha invece ammesso di essere rimasto sorpreso da questa piega shipper presa da alcuni fan.

“Mi ha sorpreso perché non me lo sarei mai aspettato. So che abbiamo fatto un episodio in cui abbiamo mostrato come sarebbe potuto essere, ma sì, sono sorpreso. E’ interessante. E poi questa è Shondaland, no? Tutto può accadere.”

Come sappiamo da alcuni spoiler, l’amicizia tra i due verrà messa a dura prova nella première di questo giovedì, quando Alex dovrà affrontare le conseguenze del pestaggio ai danni di DeLuca (Giacomo Gianniotti) scatenato dalla gelosia per Jo (Camilla Luddington).

“Ogni volta che qualcuno a cui vuoi bene agisce in maniera inaspettata, sconvolge le tue certezze, perché pensavi di conoscerlo meglio,” ha dichiarato la Pompeo parlando di come Meredith affronterà questa crisi. “E’ una cosa nociva e la trama interessante da interpretare quest’anno non sarà tanto capire chi Alex sia, ormai le persone dovrebbero averlo capito. C’è questo adagio secondo cui le persone non cambiano, ma non è vero. Io credo che le persone possano cambiare: alcuni cambiano, alcuni no e poi ci sono quelli che cambiano, ma poi regrediscono, quindi le sfumature sono infinite. Sarà divertente da interpretare.”

Secondo Chambers le persone che vengono ferite tendono a regredire e l’aver saputo la verità su Jo, certamente non ha contribuito a fare reagire Alex come avrebbe dovuto. Nonostante quindi la sua violenza sia ingiustificabile, Alex non verrà lasciato solo, lui e Meredith cercheranno insieme una via d’uscita e lei cercherà di prendersi cura del suo amico, anche se non approva il modo in cui si è comportato. Questo significa, quindi, che per loro due c’è davvero la possibilità di diventare una coppia, nonostante al momento stiano con altre persone? La Rhimes ha risposto:

“Ho imparato che non si può mai dire mai. Ho sempre pensato che lo show sarebbe finito dopo la seconda, terza, quarta, quinta stagione… Quindi, ogni volta che dicevo che  sarebbe accaduta una cosa, abbiamo continuato ad andare avanti e a crescere. Poi la gente si arrabbia quando dico che qualcosa di specifico accadrà, quindi – a questo punto – dico solo ‘mai dire mai’.”

La première della tredicesima stagione di Grey’s Anatomy andrà in onda giovedì 22 settembre sulla ABC.