“Voglio dimagrire ancora”: Platinette di nuovo sotto i ferri

Il Dj e opinionista Platinette torna sotto i ferri per poter riuscire finalmente a perdere altri 30 chili e raggiungere il suo peso forma.

La figura di Platinette è una delle più note, seguite e amate della TV italiana. Il grande senso dell’umorismo, il modo di fare ironico e la sua grande cultura musicale hanno catturato l’attenzione di molti telespettatori, che da sempre le dimostrano affetto incondizionato.

Maurizio Coruzzi, vero nome dell’artista, da tempo stava però lottando contro la sua figura, fin troppo rotonda. Nonostante avesse fatto nel corso della sua svariate diete (l’ultima volta si era fatto anche aiutare dalla sua amica Barbara D’Urso), Plati non era mai riuscito a perdere peso significativamente, almeno fino ad ora. Durante la sua ultima apparizione a Domenica 5, infatti, Coruzzi è apparso decisamente dimagrito. Come ha fatto? Grazie alla reintroduzione di un palloncino gastrico all’interno del suo stomaco.

Platinette aveva già provato questo rimedio ed era riuscito a perdere la bellezza di 40 chili; la scelta di farsi operare nuovamente è legata alla volontà di perdere altri 30 chili, così da poter raggiungere, una volta per tutte, il suo peso forma.

Queste le parole dell’artista durante l’intervista rilasciata a Barbara D’Urso “Il palloncino non può essere un’alternativa alla dieta. Lo sottolineo perché non vorrei che qualcuno a casa lo fraintendesse. Ho scoperto sulla mia pelle che tanto più il dimagrimento è lento quanto più è duraturo nel tempo. È una gioia vedermi andare in bicicletta. Sabato scorso non avevo impegni ho preso la bici e sono andato in centro con lo zainetto e Patty Pravo nelle orecchie, perché ho capito che anche lei mi aiuta. Io non voglio diventare magro, ma voglio perdere ancora 30 chili in sei mesi per raggiungere il mio peso forma”.

Insomma, lo ammette anche lui: nonostante il palloncino sia un rimedio abbastanza rapido nella perdita di peso, questo non può rappresentare affatto una soluzione facile o, peggio ancora, un’alternativa a una dieta sana e corretta. D’altra parte, però, può essere visto come un punto di partenza per poter raggiungere un obiettivo importante come può essere una vita sana.

Noi siamo contenti per lui e speriamo che riesca, finalmente, a raggiungere il fine che si è posto.

[fonti articolo: ilgiornale.it, urbanpost.it]

[foto: vanityfair.it]