1 Shares 13 Views
00:00:00
13 Dec

Calabria: alla scoperta dei parchi nazionali

LaRedazione
1 settembre 2013
1 Shares 13 Views

La Calabria, una delle regioni italiane dalla natura più incontaminata, vanta ben tre parchi nazionali di bellezza unica: il Pollino, la Sila e l’Aspromonte.

Il Parco Nazionale del Pollino, istituito venti anni fa, è un luogo di alta suggestione, caratterizzato da boschi e monti grandiosi. Numerose sono le escursioni da fare all’interno del parco. Tra le località più note c’è il centro di Orsomarso, immerso in una valle che è considerata una delle più affascinanti dell’Italia del Sud.
Qui la sua natura selvaggia presenta boschi fittissimi con una vegetazione molto ricca, che comprende il pino loricato, faggio, abete, acero, frassino, ciliegio selvatico, noce, nocciolo. Il profumo di moltissime essenze si spande dappertutto: il corbezzolo, il mirto, le ginestre, di Spagna, il lentisco, l’erica arborea e scoparia, il ginepro comune, il sambuco, la fillirea. Un paesaggio quasi irreale, che ospita una bellissima fauna con rari esemplari di capriolo. Prodotti tipici del luogo sono le confetture di frutta fresca, di produzione interamente artigianale, che si possono gustare negli agriturismi della zona.

Il Parco Nazionale della Sila è la seconda perla del territorio calabrese. Qui le vastissime foreste, che si estendono sugli altopiani, ne fanno un luogo imponente, dall’atmosfera placida.
Questo parco propone una serie di sentieri e percorsi tematici per tutti i gusti. Tutti i sentieri sono molto curati e corredati di segnaletica, che li rende adatti anche agli escursionisti meno esperti.
Tra i percorsi storici, imperdibile nella stagione autunnale è il Sentiero dei Passi Perduti – tra mulattiere di origine antica – dove andare per castagne o funghi.
Per gli amanti della tradizione religiosa, la Sila propone invece l’Itinerario Gioachimita, attraverso il quale andare alla scoperta dei luoghi che hanno accompagnato il passaggio dell’eremita Gioacchino da Fiore. Si incontrano abbazie, piccoli monasteri e luoghi dove raccogliersi in preghiera. Tra le tante proposte del Parco, merita una menzione la visita di una giornata a Longobucco, piccolo centro immerso nella splendida natura della Sila.

Ultimo ma non ultimo, il Parco Nazionale dell’Aspromonte, area prevalentemente boschiva con la presenza di specie animali molto particolari (lupo, gufo, falco pellegrino). Tutto è organizzato per accogliere il turista al meglio e fare in modo che possa apprezzare la natura circostante: sentieri, ippovie, percorsi per mountain-bike, sci o ciaspole.
L’area del Parco è anche sede di numerosi eventi e sagre, dedicati al folklore e alle tradizioni storico-culturali della regione Calabria.

Vi consigliamo anche